Isonet L Plus: e le tignole perdono la bussola

Da CBC la nuova soluzione per il controllo di Lobesia botrana ed Eupoecilia ambiguella (tignoletta e tignola della vite)

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di CBC (Europe) :: Divisione Biogard.

isonet-l-plus-feromoni-cbc-europe-shin-etsu2.jpg

Isonet L Plus è stato registrato presso il ministero della Salute (N. 12834 del 14/05/2008)

Isonet L Plus è un diffusore a rilascio controllato di un feromone sintetico, chimicamente analogo a quello naturale di Lobesia botrana ed Eupoecilia ambiguella.

Descrizione di Isonet L Plus: è costituito da due tubi paralleli di materiale polimerico, entrambi riempiti con la miscela di feromone specifica, saldati alle estremità e aperti al centro. 

Confezioni: pacco da 100 diffusori; pacco da 500 diffusori; cartone da 8.000 diffusori 

Composizione: (E,Z)-7,9-Dodecadienyl acetate, (Z)-9-Dodecenyl acetate. 

Registrazione: N° 12834 del 14/05/2008

 

Modalità di applicazione:

Il dosaggio è di 500 diffusori/ha più il rinforzo sui bordi. Appare fondamentale applicare il prodotto prima del momento in cui normalmente si verificano le primissime catture della generazione svernante. Isonet L Plus va appeso in modo lasco sulle parti legnose della vite evitando l'esposizione diretta al sole. E' bene non forzare eccessivamente l'apertura per evitare la rottura del diffusore. Le trappole di monitoraggio vanno posizionate all'interno del vigneto e lungo i bordi delle aree in confusione e vanno ispezionate settimanalmente. L'applicazione del metodo della confusione sessuale necessita infatti frequenti controlli di campo per mantenere sotto controllo l'evoluzione della popolazione del fitofago e intervenire tempestivamente per abbassare le popolazioni qualora fosse necessario. Normalmente, applicando correttamente Isonet L Plus, si ha un azzeramento quasi totale delle catture. 

I controlli in prima generazione sono molto importanti per determinare l'eventuale necessità di un trattamento chimico integrativo. Si consiglia di controllare almeno un centinaio di grappoli al centro e lungo i bordi dell'area trattata e di programmare una difesa sulla seconda generazione nel caso si superasse la soglia indicativa del 6-8 % di grappoli con nidi. In caso contrario, verificare la presenza delle uova in seconda e in terza generazione per una stima precoce del rischio. Al termine della seconda  generazione è bene effettuare un rilievo con le stesse modalità di quello eseguito sulla prima. Si può considerare una soglia di intervento per questa generazione nell'ordine del 3-5% di grappoli con larve. 

 

Conservazione del prodotto:

Nell'imballo originale, e a temperatura non superiore a 5 °C, il prodotto si conserva per 2 anni. Nel caso di conservazione in frigorifero per la stagione successiva, si consiglia di mantenere il materiale a temperatura ambiente per almeno un mese prima dell'applicazione in campo. 

 

Per ulteriori informazioni: CBC Europe - Via E. Majorana, 2 - 20054 Nova Milanese (MI) - Tel 0362 365079 - Fax 0362 41273 - biodiv@cbc-europe.it

Fonte: CBC Europe