Kubota incentiva l'intelligenza artificiale in frutticoltura

Il Gruppo investe nella startup statunitense Bloomfield Robotics specializzata in servizi di monitoraggio delle colture che usano l'artificial intelligence per l'analisi delle immagini raccolte in campo

kubota-bloomfield-robotics-2021.jpg

Telecamera di Bloomfield Robotics montata su un trattore Kubota
Fonte foto: Kubota

Kubota supporta startup in tutto il mondo per migliorare l'efficienza e la produttività delle operazioni agricole. A distanza di pochi mesi dall'avvio delle collaborazioni con Inno'vin e StarLife, il Gruppo ha fatto un investimento in Bloomfield Robotics, startup con sede a Pittsburgh (Pennsylvania, Stati Uniti) che - come anche Tevel e SeeTree - fornisce soluzioni innovative per la frutticoltura e la viticoltura.

In particolare, Bloomfield offre sia telecamere che - installabili su qualsiasi mezzo agricolo - raccolgono immagini sulle condizioni delle piante da frutto (colore, livello di maturazione, dimensione dei frutti e delle foglie), sia servizi che usano l'intelligenza artificiale per analizzare le immagini, valutare la crescita degli alberi e rilevare i parassiti.

Grazie al rilevamento dei parassiti e alla stima dei rendimenti tramite le soluzioni di Bloomfield Robotics, i produttori di uva, mirtilli e altre piante possono intervenire in modo tempestivo scegliendo il momento ideale per eseguire i trattamenti antiparassitari e la raccolta.

Con le sue attività, Kubota - che ha potuto investire nella startup statunitense partecipando al Thrive Accelerator Program, un programma di accelerazione di startup gestito da SVG Ventures - continua a promuovere la transizione all'agricoltura intelligente nel settore delle colture arboree.