Valtra Serie A, N e T: la quinta generazione è qui

Ancora più smart e confortevoli, le nuove gamme di trattori con potenze tra i 75 e i 271 cavalli presentano tante novità, dai motori alle trasmissioni fino alle tecnologie in cabina

Contenuto promosso da AGCO Italia :: Valtra
valtra-a5-hitech4-n5.jpeg

Da sinistra: trattori Valtra Serie A ed N di quinta generazione
Fonte foto: Valtra

Valtra è inarrestabile. Dopo il lancio della Serie G nel 2020, il brand - che quest'anno compie settanta anni - ha ampliato la quinta generazione di trattrici presentando la nuova Serie A5 a gennaio 2021 e le inedite Serie N5 e T5 lo scorso 16 aprile. Le tre gamme sono già disponibili sul mercato, poiché anche la produzione delle Serie N e T è iniziata in primavera.

I trattori "fifth generation" sono pensati per offrire agli utenti la migliore esperienza possibile. "User friendly e molto confortevoli, gli ultimi modelli vantano un design eccezionaletecnologie di smart farming" afferma Mikko Lehikoinen, vicepresidente vendite e marketing di Valtra. "Abbiamo apportato diverse migliorie alle nuove linee sulla base delle richieste dei clienti che già usavano i trattori di quarta generazione. Gli ultimi modelli, ciascuno con sistema Valtra Connect, sono ideali per applicazioni di agricoltura di precisione".
 
Nuovo Valtra T175 in azione
Nuovo Valtra T175 in azione
 

Serie A con motori Stage V e cambi Powershift

La linea da 75-135 cavalli comprende i modelli A75, A85, A95 con propulsori a tre cilindri e A105, A115, A125, A135 con motori a quattro cilindri che presentano una potenza aumentata di 5 cavalli (corrispondente alla designazione del trattore). Tutti i propulsori sono conformi allo standard sulle emissioni Stage V e dotati di filtro DPF e sistema SCR, ma non del ricircolo dei gas di scarico EGR. La velocità e la potenza dei motori sono ora controllabili con maggiore precisione grazie al nuovo pedale acceleratore, mentre l'intervallo di manutenzione è passato da cinquecento a seicento ore.

Tutti gli A5 sono disponibili con una trasmissione meccanica facile da usare (versioni Gear Lever GL) e con l'inversore con freno a mano integrato. I trattori da 105 e 115 cavalli sono proposti anche con la trasmissione Powershift a quattro marce HiTech 4, comandata elettronicamente. "L'azionamento è ancora più efficiente e confortevole grazie ai cambi Powershift presenti su diversi modelli e al bracciolo aggiornato del caricatore frontale (installato di fabbrica su oltre la metà dei mezzi) sui GL" dichiara Marko Ojalehto, product marketing specialist dell'azienda.

Gli A75, A85 e A95 possono montare in opzione la trasmissione Powershift a due marce HiTech 2, che offre 24 velocità in avanti e 24 indietro e consente sia un lavoro più efficiente in campo sia il trasporto a regimi più bassi su strada.
 
Valtra A5 con trasmissione Powershift HiTech 2 e caricatore frontale
Valtra A5 con trasmissione Powershift HiTech 2 e caricatore frontale

Da segnalare sui trattori A5 anche i freni ad aria compressa o il sistema freno rimorchio idraulico - che assicurano la compatibilità con i rimorchi dotati di sistema frenante a doppio circuito - i tasti Pto sul parafango posteriore (modelli HiTech 4), il nuovo design del cofano motore e delle ruote, nonché il Valtra Connect (opzionale) per il monitoraggio remoto.
 

Serie N e T, tante nuove funzionalità

Anche i nuovi modelli N135, N155, N175 da 145-201 cavalli e T145, T155, T175, T195, T215, T235, T255 da 170-271 cavalli - disponibili nelle versioni HiTech, Active, Versu o Direct - presentano varie novità per un utilizzo più semplice e un lavoro più smart. In particolare, la trasmissione con nuova funzione Start Boost permette partenze nelle velocità B e C più facili, anche con carichi pesanti. Il cambio di velocità è ora più rapido consentendo miglioramenti nella circolazione su strada.

A bordo della cabina riprogettata, trovano posto un intuitivo terminale ridisegnato e il nuovo display a colori sul montante destro che sostituisce il tradizionale quadro strumenti situato dietro il volante permettendo la visualizzazione dei parametri più importanti. La parte superiore dello schermo mostra impostazioni predefinite (velocità, regime motore e ora), mentre la parte inferiore visualizza - in modo preciso e nel formato preferito - informazioni utili per il controllo del trattore e dell'attrezzo.
 
Trattore Valtra N5 al lavoro con una seminatrice
Trattore Valtra N5 al lavoro con una seminatrice

Il display sul montante è utilizzabile sulle versioni HiTech e Active per configurare le impostazioni di motore, trasmissione, idraulica e sulle Versu e Direct in alternativa al terminale SmartTouch. Mostra tutti i passaggi per sfruttare al meglio le potenzialità dei trattori, nonché la stazione radio e i dati trasmessi da smartphone tramite connessione Bluetooth.

Altri plus della cabina sono il piantone dello sterzo rivisto, il volante con posizione più facile da regolare e la leva dell'inversore aggiornata che assicura una agevole inversione di marcia con comandi diversi (leva SmartTouch o TwinTrac). Il volante è leggermente più grande, ma sempre molto pratico.
 

Trattori Valtra: mix di comfort e tecnologia

La nuova cabina delle Serie N e T è più confortevole. Sui modelli con SmartTouch il lato destro dell'abitacolo è stato riprogettato. Il pannello di controllo ha un supporto per smartphone e prese Usb, mentre il sedile Valtra Evolution di nuova generazione presenta uno schienale con parte superiore rotante che accompagna il driver quando si deve girare all'indietro. Disponibili in opzione anche interni scuri Premium, tra cui un volante rivestito in pelle, pedali parzialmente cromati e un vano portaoggetti con imbottitura in gomma nella parte inferiore.
 
Tecnologia smart a bordo del Valtra T5
Tecnologia smart a bordo del Valtra T5

La tecnologia non manca sui modelli N5 e T5, che possono usare il sistema di guida automatica Valtra Guide e funzioni avanzate di smart farming, come Task Doc e Section Control. I dati delle attività sono trasferibili senza problemi dai trattori ai sistemi di gestione aziendale.

Completa l'equipaggiamento degli ultimi nati il nuovo Auto U-Pilot, che combina il sistema di gestione delle operazioni a fine campo Headland Management con Valtra Guide e controlla gli attrezzi con maggiore precisione ai bordi del campo, richiedendo una minore attenzione da parte del conducente. Il numero di opzioni del software cresce di pari passo con lo sviluppo di soluzioni di smart farming e le nuove funzionalità possono essere aggiunte con facilità sui trattori con SmartTouch.

"Complice il Green deal europeo, il mondo agricolo è destinato a cambiare molto nei prossimi anni" sottolinea Lehikoinen. "Valtra, consapevole che le tecnologie per l'agricoltura di precisione sono essenziali per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità e migliorare la produttività, è pronta ad accompagnare gli agricoltori in quest'evoluzione".