Sommelier 'made in Italy' in Cina

Enoteca italiana, Ais e Università per gli stranieri hanno firmato un protocollo per la formazione tecnica e culturale al vino italiano

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

enoteca_italiana_giappone.jpg

Claudio Galletti presidente dell'Ente vini-Enoteca italiana, Antonello Maietta presidente dell'Associazione italiana sommelier e Massimo Vedovelli, rettore dell'Università per stranieri di Siena, hanno firmato un protocollo d'intesa, patrocinato dal ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, che prevede l'organizzazione di vere e proprie scuole per la formazione tecnica e culturale al vino italiano, con corsi di sommelier 'made in Italy', a Shangai e a Pechino, sedi del progetto "100 enoteche italiane". 

I corsi saranno preceduti da pre-corsi di italiano, e prevederanno la fornitura di materiale didattico ed il rilascio di un titolo di sommelier dell'Ais, Associazione italiana sommelier.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.160 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner