Agrifil, dalla terra al consumatore

Il Salone dedicato alle filiere agroalimentari si svolgerà dal 19 al 22 febbraio a Rimini Fiere. Quattro i settori scelti per la prima edizione: vite e vino, olive e olio, cereali, ortofrutta

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

agrifil-frutta.jpg

Agrifil, Rimini 19/22 febbraio 2011

Raccontare la storia di un prodotto agricolo. E’ quello che intende fare Agrifil, il Salone dedicato alle filiere agroalimentari. Un doppio appuntamento che si svolgerà dal 19 al 22 febbraio a Rimini in contemporanea con Sapore Tasting Experience, la vetrina di quanto di più innovativo caratterizza il mercato del food & beverage extradomestico.

Il Salone Agrifil è organizzato da Cmf Srl, con la collaborazione di Coltura&Cultura e con il patrocinio di Enama, Ente nazionale per la meccanizzazione agricola, nel quartiere fieristico di Rimini.

 

La filiera rotonda

I settori scelti per questa prima edizione sono quattro: vite e vino, olive e olio, cereali, ortofrutta. Fulcro del Salone sarà una 'filiera rotonda', un padiglione dove i quattro settori cardine dell'agricoltura diverranno spicchi di un unico cerchio produttivo. Ogni settore vedrà al lavoro macchinari di ultima generazione per rendere visibile al visitatore esperto e al consumatore le varie fasi di lavorazione di un prodotto agricolo. Previste anche prove d’assaggio che daranno dimostrazione dell’eccellenza.

Accanto a ogni settore saranno dislocati computer collegati a monitor con un esperto al servizio di chi visita la fiera. E’ questo il carattere trasversale della manifestazione. Gli espositori e il pubblico potranno incontrare i consulenti del settore.

Gli autori della collana Coltura&Cultura saranno a disposizione per incontrare operatori della filiera, comunicatori e consumatori sui valori dell’agroalimentare e su tematiche quali innovazione, qualità, ambiente, sicurezza alimentare e competitività

 

I convegni

Sabato 19 febbraio all’ingresso della Hall Sud, ore 11, sarà Paolo De Castro, presidente della Commissione Agricoltura al Parlamento europeo, a inaugurare la serie di dibattiti. Convegni che partiranno dal genoma dei prodotti ortofrutticoli e non, fino alla sicurezza alimentare e alla dieta mediterranea dichiarata recentemente dall’Unesco patrimonio immateriale dell’umanità.

 

I settori di Agrifil

Vino - La rassegna vuole valorizzare i vini prodotti sul territorio italiano, favorendone la conoscenza e l’apprezzamento, ma anche stimolare i vinificatori al miglioramento del prodotto, e orientare il consumatore nella scelta dei migliori vini. Saranno esposte le tecnologie di gestione del vigneto, di cantina, di vinificazione e di imbottigliamento. Fondamentale la partnership con Magis, progetto che annovera 74 rappresentanti le principali realtà produttive nazionali ed espressione dell'eccellenza italiana.

Olio - Saranno presenti 350 Città dell’Olio che potranno far ammirare i propri paesaggi e in un esclusivo Oil Bar allestito in Fiera.

Cereali - Saranno presenti le aziende che compongono la produzione cerealicola: mezzi tecnici, sementi, attrezzature, macchine e industria di trasformazione. In esposizione le attrezzature e le macchine di ultima generazione. Dalla semina alla lavorazione e raccolta, con particolare attenzione alla rintracciabilità certificata di prodotto.

Ortofrutta - Regina sarà la fragola: in esposizione tutte le varietà di fragole coltivate in Italia.

 

Per la meccanizzazione, ampio spazio sarà dato alle macchine per la lavorazione in campo, con la collaborazione di Unima, Unione nazionale imprese di meccanizzazione agricola.
Agrifil può contare sul patrocinio di Enama, Ente nazionale per la meccanizzazione agricola, l’ente di riferimento per il settore meccanico agrario e ha come obiettivi la diffusione della cultura della certificazione, dell’innovazione e del corretto uso dei mezzi meccanici per un’agricoltura competitiva e sicura.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 218.244 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner