Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Anagrafe apistica, nuove disposizioni per lo spostamento degli alveari

Gli apicoltori, prima o durante gli spostamenti di animali vivi, dovranno comunicare tutte le movimentazioni tramite una nuova modulistica. All'interno il testo del decreto e il nuovo modulo

Matteo Giusti di Matteo Giusti

api-alveari-apiario-by-matteo-giusti-agronotizie-jpg.jpg

Apicoltura, approvate le nuove procedure per la segnalazione degli spaostamenti delle api
Fonte foto: Matteo Giusti - Agronotizie

Novità in arrivo per gli apicoltori che da qui in avanti vogliono spostare le api.

Il ministero della salute, in concerto con quello dell'agricoltura, ha diffuso un decreto interdirettoriale in cui si indicano le nuove procedure che gli allevatori dovranno seguire per la movimentazione delle api vive e la registrazione nella banca dati dell'anagrafe apistica nazionale degli spostamenti.

La motivazione che hanno dato i due ministeri è quella di migliorare il sistema di tracciabilità e, come recita il testo, "consentire un'efficace sorveglianza delle malattie delle api".

Per comunicare gli spostamenti e registrarli nella banca dati nazionale gli apicoltori, o i tecnici da loro delegati, dovranno utilizzare il nuovo modello Allegato C, previsto dall'attuale decreto.

La comunicazione dovrà essere fatta per tutti gli spostamenti di api vive, quindi alveari, sciami, regine e pacchi d'ape, e per qualsiasi tipo di attività, come vendita, attività di nomadismo o servizi di impollinazione.

La comunicazione dovrà avvenire prima o contemporaneamente allo spostamento. In ogni caso entro sette giorni sarà possibile modificare o integrare le comunicazioni fatte, purché il tutto sia tracciabile.

Per quanto riguarda la movimentazione delle api regine le comunicazioni degli spostamenti possono essere fatte in un'unica volta in maniera cumulativa entro la fine di ogni mese.

Le comunicazioni non sono necessarie invece per spostamenti di api tra vari apiari di una stessa azienda situati nella stessa provincia, sempre che lo spostamento non comporti la creazione o la dismissione di un intero apiario.

Il decreto prevede, e sotto sotto consiglia, di apporre in maniera indelebile il codice aziendale sulle arnie e anche un codice identificativo dell'arnia, da registrare in banca dati in modo da avere una tracciabilità più precisa.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Ministero della Salute

Autore:

Tag: burocrazia api tracciabilita apicoltura

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia
Irritec

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 14 dicembre a 134.508 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy