Filiera Sicura: l'impegno di Certis Europe

Nato nel 2009 il progetto di Certis prosegue nella ricerca del miglior profilo residuale possibile delle produzioni agricole

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Certis-Logo-new.jpg

Ottenere produzioni agricole a residuo zero è il sogno d’ogni giocatore della filiera, consumatori inclusi. Sebbene la perfezione non sia di questo mondo, é anche vero che non si possono ottenere risultati se non si prova mai a raggiungerla. Certis Europe si pone come obiettivo prioritario quello di portare il proprio contributo su un tema oggi all’attenzione di tutti e in un panorama nel quale la collaborazione tra i differenti interlocutori di filiera resta l’ingrediente per nulla segreto del successo. I partner del progetto “Filiera sicura” sono tenuti al rispetto di un disciplinare appositamente redatto dal servizio tecnico di Certis Europe, un disciplinare finalizzato all’adozione in campo di adeguate pratiche agronomiche fin dall’inizio del programma di difesa. Ciò si allinea peraltro con la direzione indicata dalla direttiva “usi sostenibili” emanata nel 2009.
Nel dettaglio, la ricetta di Certis Europe per ridurre al minimo i residui ha pochi ma fondamentali ingredienti: prima di tutto, partire puliti per non dover rincorrere poi le avversità e le patologie. I prodotti di Certis Europe per la prevenzione delle avversità sono riuniti in una linea di prodotti, la linea CleanStart “partire pulito”, che comprende Basamid, RadixJetFive. Il primo è un geodisinfestante granulare del terreno a base di dazomet e controlla funghi, batteri, nematodi e insetti terricoli. Radix è invece un fungicida biologico a base di Tricoderma harzianum e T. viride, efficace nel prevenire le malattie del colletto e dell’apparato radicale. JetFive è la novità di Certis Europe per il 2010: a base di a base di acido peracetico e perossido di idrogeno è un disinfettante ad ampio spettro ideato specificatamente per le filiere agroalimentari sicuro per l’uomo e l’ambiente. Il corretto utilizzo di questi prodotti consente di abbassare il potenziale d’inoculo delle differenti avversità, riducendo la necessità successiva di effettuare un elevato numero di applicazioni fogliari.
Unitamente alla linea CleanStartCertis Europe presenta a catalogo anche una linea di prodotti di derivazione naturale, come Agree e Costar (B. thuringensis) e Cyd-X (virus della granulosi), specifico per il controllo della Carpocapsa delle pomacee. Per le lumache, parassiti spesso trascurati nella stesura dei programmi di difesa d’inizio d’anno, Certis Europe propone Ferramol, un pellettato a base di fosfato ferrico, resistente all’umidità e che non comporta rischi dal punto di vista residuale. Ecotape rappresenta un sistema innovativo per l’impiego dei feromoni in campo, in quanto sfrutta come supporto un nastro di facile utilizzo anziché i tradizionali erogatori. Anche nel segmento rameici Certis Europe propone prodotti di elevata qualità: di derivazione Spiess Urania (Gruppo Mitsui AgriScience) è Patrol 35 WP, a base di rame ossicloruro, e Funguran OH 250 SC a base di rame idrossido caratterizzato da una formulazione innovativa che permette l’impiego di dosi ridotte di rame ad ettaro.

Per avere più informazioni sul progetto "Filiera sicura" si consiglia di consultare il sito di Certis Europe. Inoltre, è stato creato anche un apposito numero verde:

 

 

 

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Certis Europe

Autore:

Tag: biologico colture protette

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.624 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner