Negli ultimi anni ha preso forza la presenza dell'afide lanigero (Eriosoma lanigerum) nei meleti sia in produzione integrata sia in agricoltura biologica. Con sempre maggior frequenza vengono segnalate importanti presenze del fitofago nelle principali aree di produzione delle mele: dal Trentino Alto Adige alla provincia di Ferrara. A seguito delle punture di alimentazione dell'afide lanigero, come reazione ai succhi salivari, compaiono tumori e nodosità sui giovani rami e anche sul legno vecchio. Questa situazione determina un indebolimento generale della pianta che risulta più soggetta ad altre fitopatie e attacchi di altri fitofagi come i sesidi. Da non sottovalutare poi l'emissione di melata che va ad imbrattare i frutti.

 

L'afide lanigero trova in natura un efficace limitatore nel parassitoide Aphelinus mali che, svernando negli afidi parassitizzati nei meleti, può essere fortemente limitato dai trattamenti primaverili con molecole chimiche.

 

BIOGARD®, divisione di CBC (Europe) Srl, propone un nuovo strumento per il controllo dell'afide lanigero valorizzando l'attività del parassitoide. Infatti, Naturalis® ha ottenuto l'autorizzazione per il controllo dell'afide lanigero.

 

naturalis-fonte-cbc.png

(Fonte: BIOGARD®)


Naturalis® è un insetticida/acaricida microbiologico a base del fungo antagonista Beauveria bassiana (ceppo ATCC 74040), che agisce per contatto; le spore devono aderire alla cuticola dell'ospite, in modo che possano avviarsi i processi biochimici di penetrazione con la produzione di enzimi chitinolitici. 

 

La strategia di impiego di Naturalis® nei confronti dell'afide lanigero prevede di effettuare 3-5 trattamenti in primavera-estate (fine maggio-giugno) e altri interventi in tarda estate-autunno, se l'afide dovesse riprendere l'attività e infestare di nuovo i getti. In questo modo si limita la presenza dell'afide lanigero nei momenti di ripresa della sua attività e si consente al parassitoide A. mali di esprimere il suo potenziale di controllo del fitofago.

 

In definitiva i vantaggi che derivano dall'impiego di Naturalis® contro l'afide lanigero si possono riassumere in:

  • strumento valido ed efficace per limitare l'accrescimento delle popolazioni di afide lanigero in primavera fino all'arrivo del parassitoide A. mali;
  • selettivo per A. mali, nessun limite massimo di residuo e zero giorni di carenza: strumento ideale per l'impiego in tarda-estate autunno in caso di reinfestazioni;
  • attività non solo insetticida, ma anche acaricida, infatti Naturalis® è autorizzato all'uso anche contro il ragnetto rosso del melo (Panonychus ulmi).

 

Uno strumento in più per contrastare l'afide lanigero in perfetta linea con il motto a cui si ispira da sempre l'attività di BIOGARD®: Biological first.

mele-melo-by-happy-alex-adobe-stock-750x492.jpeg
L'afide lanigero trova in natura un efficace limitatore nel parassitoide Aphelinus mali (Foto di archivio) Fonte foto: © Happy Alex - Adobe Stock