Bosch BASF smart farming, agricoltura smart a livello globale

Dalla joint venture tra Bosch e BASF è nata BBsf. Entro la fine di quest'anno verrà lanciata Smart spraying, la soluzione che rende possibile l'identificazione automatica e in tempo reale delle infestanti

smart-spraying-fonte-basf.jpg

Smart spraying è in grado di rilevare in millisecondi e in modo preciso la presenza di infestanti tra le file delle colture

Commercializzare, a livello globale, soluzioni di agricoltura smart. E' questo l'obiettivo della joint venture tra Bosch e BASF digital farming che ha ottenuto l'approvazione da parte di tutte le autorità di controllo competenti sulle fusioni. 

Registrata con la ragione sociale di Bosch BASF smart farming (BBsf) GmbH, BBsf distribuirà la nuova soluzione Smart spraying - attualmente in fase di test sui mercati del Nord America, Sud America e dell'Europa - in numero limitato ed entro la fine di quest'anno. 

La soluzione Intelligent planting - già commercializzata in Brasile - utilizza l'intelligenza agronomica artificiale della piattaforma xarvio di BASF per ottimizzare la semina a dose variabile e migliorare le indicazioni sui fertilizzanti.


Smart Spraying, una maggiore efficienza

La soluzione Smart spraying rende possibile l'identificazione automatica e in tempo reale delle infestanti, in pre emergenza ("green-on-brown") e post emergenza ("green-on-green") e la loro gestione. Questo è possibile grazie al software e alla sensoristica ad alta tecnologia della fotocamera Bosch uniti all'intelligenza artificiale di xarvio.

Infatti, Smart spraying è in grado di rilevare in millisecondi e in modo preciso la presenza di infestanti tra le file delle colture, così da applicare l'erbicida solo dove necessario. Questo favorisce un utilizzo più efficiente dei prodotti, con prove che dimostrano un significativo risparmio in termini di volumi utilizzati.

smart spraying


Favorire la sostenibilità e la biodiversità

La nuova società ha stabilito la propria sede a Colonia, in Germania, e ha nominato due amministratori delegati di grande esperienza: Silvia Cifre Wibrow di BASF e Florian Gwosdz di Bosch, che insieme guideranno la nuova realtà.

"L'approvazione da parte delle autorità competenti è un altro importante traguardo che si aggiunge ai notevoli progressi degli ultimi mesi. Abbiamo costituito la nuova società, messo a punto il team e continuato a testare con successo i nostri prodotti in diverse condizioni climatiche e con diversi partner - ha dichiarato Florian Gwosdz -. I risultati dei test della nostra soluzione Smart spraying continuano ad essere coerenti e positivi, dati che dimostrano chiaramente come la combinazione tra il nostro hardware, il software e gli algoritmi agronomici avanzati funzioni".

"Con Smart spraying, presentiamo al mercato una soluzione digitale innovativa e un nuovo approccio alla gestione delle infestanti, che contribuisce ad aumentare la redditività dell'azienda agricola, grazie a un utilizzo più preciso ed efficiente degli erbicidi - ha spiegato Silvia Cifre Wibrow -. Smart spraying è in grado di identificare, decidere e distribuire il prodotto sulla base delle informazioni agronomiche raccolte, questo non solo è conveniente per gli agricoltori da un punto di vista economico, ma ha un riscontro positivo in termini ambientali, sostenibili e di biodiversità".

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 264.259 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner