Riso: né malerbe, né punteruolo

L'offerta di Syngenta ai risicoltori contempla soluzioni efficaci sia per i diserbi, come Rifit® 2020, sia contro il Punteruolo, come Karate Zeon® e Karate Zeon® 1.5

Contenuto promosso da Syngenta Italia
riso-by-suthin-adobe-stock-750x501.jpeg

Rifit® 2020 e Linea Karate® di Syngenta: alleati per il riso
Fonte foto: © Suthin - Adobe Stock

Fra le avversità che affliggono il riso vi sono sicuramente le erbe infestati, fra le quali spiccano Alisma, Cyperus, Echinochloa, Heteranthera e Schoenoplectus. Alcune loro popolazioni sono peraltro divenute nel tempo resistenti a molti erbicidi comunemente impiegati, complicando ulteriormente i programmi di difesa.

Non solo le infestanti generano però grattacapi ai risicoltori. Anche il Punteruolo acquatico del riso, il Lissorhoptrus oryzophilus, è divenuto nel tempo un ospite fisso dell'ambiente acquatico delle risaie italiane, in cui si è presentato per la prima volta circa 15 anni or sono. Ciò perché riesce a utilizzare per alimentarsi alcune specie spontanee che crescono in risaia, come ciperacee e poacee, ma anche semi-acquatiche come Echinocloa. Ed ecco che diserbi e controllo dei parassiti si uniscono, cercando soluzioni efficaci nel contenimento di entrambi.

In tal senso Syngenta ha ottenuto anche per il 2020 l'autorizzazione in deroga per l'utilizzo di Rifit® 2020, a base di pretilachlor, al fianco del quale, contro il Punteruolo del riso, propone i propri formulati a base di lambda-cialotrina della linea Karate®, nella fattispecie, Karate Zeon® e Karate Zeon® 1.5. L'uso di tali prodotti, applicati nei momenti migliori, permette di controllare efficacemente sia le malerbe, sia il Punteruolo.


Rifit® 2020: pilastro nei diserbi

Punto fermo delle strategie di diserbo anche in chiave anti-resistenza, Rifit® 2020 contiene pretilaclor, sostanza attiva dotata sia di attività per contatto fogliare, sia residuale. Applicato in post-emergenza precoce permette di controllare Alisma plantago, Cyperus difformis, Schoenoplectus mucronatus e diverse specie di Echinochloa ed Heteranthera.

Grazie al suo meccanismo d'azione e alle caratteristiche chimiche della molecola, Rifit® 2020 può essere miscelato con tutti gli erbicidi autorizzati su riso: in miscela con ALS e ACCasi manifesta un effetto sinergico nel controllo delle malerbe. Grazie a queste caratteristiche si è guadagnato il titolo di "Resistance breaker", ovvero colui che "spezza" le resistenze.

Oltre all'elevata efficacia sulle malerbe target, Rifit® 2020 offre anche una perfetta selettività su riso. Su tutte le infestanti della risaia Rifit® 2020 esercita una spiccata azione antigerminello e residuale. Il prodotto va infatti applicato in post-emergenza precoce, su risaia sgrondata, quando il riso presenta una-due foglie. La sommersione delle camere va poi nuovamente effettuata due giorni dopo il trattamento.

Scarica la brochure di Rifit® 2020
 

Stop Punteruolo

Karate Zeon® e Karate Zeon® 1.5 contengono lambda-cialotrina in ragione rispettivamente di 100 e di 15 grammi per litro. Entrambi gli insetticidi possono contare sulla qualità formulativa della tecnologia Zeon®, basata su nanocapsule in cui è racchiusa la sostanza attiva. Questa viene liberata quando le goccioline posatesi sulle superfici trattate si asciugano. Lambda-cialotrina può così esplicare al massimo la sua efficacia esclusivamente sulle superfici bersaglio, evitando fenomeni di dilavamento dovuti a piogge dopo il trattamento.

I due prodotti vanno utilizzati tramite applicazioni fogliari da effettuarsi entro la fase di inizio accestimento del riso, a dosi rispettivamente di 125 e 800 millilitri per ettaro. Il loro rapido potere abbattente consente di fermare il coleottero prima che con le punture del proprio apparato buccale possa danneggiare la coltura.

Scarica il depliant di Karate® per il riso