Difesa della vite, scende in campo Belchim

L'azienda risponde alle esigenze della viticoltura italiana con un arsenale di antiperonosporici di qualità

Contenuto promosso da Belchim Crop Protection Italia
vite-uva-fonte-belchim-via-adobe-44836284.jpeg

Produzioni sane e di qualità grazie alla gamma di antiperonosporici di Belchim

La peronospora della vite è certamente una delle malattie più temute dal viticoltore, la cui difesa deve necessariamente essere indirizzata verso l'utilizzo di agrofarmaci di alto valore.

Belchim crop protection risponde alle esigenze della viticoltura italiana con una gamma di antiperonosporici volti a garantire produzioni sane e di qualità.

In prima linea i prodotti a base di valifenalate, sostanza attiva meso-sistemica in grado di stimolare le difese naturali della pianta. I due prodotti rispondono al nome di Valis® M e Valis® F, rispettivamente miscele pronte con mancozeb e folpet
Valis® M particolarmente indicato per i trattamenti di apertura in quanto, oltre a proteggere gli organi vegetali in accrescimento, possiede un'azione collaterale nei riguardi di escoriosi e black rot. Valis® F, invece, può essere utilizzato più avanti nella stagione, tenendo conto che oltre alle caratteristiche del valifenalate, per la presenza del folpet esplica un controllo collaterale nei confronti della botrite.

Durante le fasi fenologiche comprese tra la fioritura fino e la chiusura del grappolo è molto alto il rischio di infezione e anche in questi delicati momenti Belchim Crop Protection schiera le sue specialità.

Mildicut®, in primis, un prodotto molto flessibile che può essere utilizzato dalla pre-fioritura fino alla chiusura del grappolo. Con il suo meccanismo d'azione diventa uno strumento utile per la gestione integrata delle resistenze; all'azione di contatto e movimento locale della cyazofamid, abbina l'elevata sistemia del fosfonato di disodio; ciò si traduce in una capacità del prodotto di resistere a condizioni di dilavamento delle sostanze attive ad opera di forti precipitazioni e al contempo di rafforzare le difese naturali della pianta.

Utilizzato per un massimo di tre trattamenti all'anno, può anche essere miscelato al Cymbal® (cimoxanil 45%), specie in situazioni di elevata pressione infettiva; si consiglia, altresì, di alternare il prodotto ad altre sostanze attive a diverso meccanismo d'azione per una migliore strategia antiresistenza. A tale riguardo, può essere molto utile utilizzare Alfil WG (fosetil alluminio 80%) in miscela ad altri prodotti, specie durante le fasi di maggior sviluppo vegetativo.

Infine, completano la strategia antiperonosporica prodotti della linea rame in tutte le sue forme chimiche: Verdram Hi Bio® (ossicloruro di rame 30%), Verdram Idro Hi Bio® (idrossido di rame 25%), Verdram Tri Hi Bio® (solfato di rame tribasico 30%). Caratterizzati dalla più alta bio-disponibilità di ioni rame per la coltura, garantita dalla formulazione innovativa Hi Bio, tali formulati consentono di ridurre considerevolmente il dosaggio ad ettaro per singola applicazione, aumentando così il numero dei trattamenti nel corso della stagione, rispettando al contempo i limiti di rame metallo imposti per legge.
 
Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto.
Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che figurano nell'etichetta ministeriale.