Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Derrate alimentari e Lmr, aggiornata la lista Ue

Normativa europea: diverse novità nella lista ufficiale delle derrate alimentari sulle quali si applicano i limiti massimi di residuo dei prodotti fitosanitari

lattuga-by-flucas-fotolia-750.jpeg

Tra gli ortaggi le principali novità
Fonte foto: © flucas - Fotolia

La lista ufficiale delle derrate alimentari sulle quali si applicano i limiti massimi di residuo dei prodotti fitosanitari è riportata nel cosiddetto “Allegato I” del regolamento 396/2005. Questo importantissimo allegato è stato aggiornato cinque volte, l’ultima col regolamento 2018/62, pubblicato sulla GU dell’Unione Europea del 23 gennaio scorso.
Le modifiche di questa lista di derrate vengono effettuate per tenere conto dell’evoluzione delle abitudini alimentari dei consumatori dei 28 paesi della Ue e/o del progresso tecnico in materia di miglioramento genetico, specialmente tra le colture orticole, oltre a sanare eventuali errori delle passate edizioni. Ecco le principali modifiche.
 

Fruttiferi

Tra gli Agrumi compaiono i Limequats (gruppo Limette), precedentemente elencati tra i Kumquat, le Pitaya gialle tra la Frutta varia.
 

Ortaggi

Tra gli ortaggi a frutto, il sottogruppo “Solanacee” è stato ribattezzato “Solanacee e Malvacee” per tenere conto anche del Gombo (Okra) che è appunto una Malvacea, contrariamente agli altri classici componenti (pomodoro-peperone-melanzana). Nel gruppo del Cren compaiono Zenzero e Galanga in diverse varianti, assieme all’Iris e al Wasabi. Tra le Erbe fresche e i fiori commestibili compare la Santolina verde (Santolina virens), l’aglio verde tra gli ortaggi a bulbo, il Solanum aviculare (poroporo) tra le Solanacee e malvacee, così come cosiddetti germogli floreali (Brassica oleracea), il cavolo marittimo, il cavolo nero e le foglie di ravanello tra i Cavoli. Perchè le foglie di ravanello tra i cavoli (precisiamo a foglia)? Ricordiamo che l’elenco riguarda derrate e non colture e colture diverse possono avere derrate assimilabili dal punto di vista dei residui degli antiparassitari. Abbiamo poi le Unghie di strega tra le portulache e foglie di pandano tra il Lauro, solo per citare alcuni esempi.

Le modifiche sono entrate in vigore retroattivamente dallo scorso 1° gennaio 2018.
 

Approfondimenti per studiosi, addetti ai lavori o semplicemente curiosi

  1. Regolamento (UE) 2018/62 della Commissione del 17 gennaio 2018 che sostituisce l'allegato I del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 19 aprile a 138.495 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy