L'utilizzo sostenibile degli agrofarmaci in viticoltura

La proiezione dell'incontro in diretta streaming si terrà martedì 7 febbraio, dalle 15.00 alle 18.00, all'Istituto Stefani-Bentegodi, San Floriano (S. Pietro in Cariano, Vr) e al Cirve dell’Università di Padova a Conegliano (Tv)

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

ibma-iobc-oilb-pan-europe-loghi.jpg

L'incontro sarà trasmesso in diretta streaming il 7 febbraio 2017, ore 15.00, all'Istituto Stefani-Bentegodi e al Cirve

Pan Europe, in collaborazione con Terra Viva, l'Università di Padova (Agripolis e Cirve di Conegliano), Regione Veneto, Istituto Stefani-Bentegodi di Ist. Stefani-Bentegodi, S. Floriano, S. Pietro in Cariano (Vr) e Veneto Agricoltura, propone uno web streaming del convegno (con traduzione in italiano) in agenda a Bruxelles il prossimo 7 febbraio sull’attuale tema dell’utilizzo sostenibile degli agrofarmaci in viticoltura, questione legata alla salute, all’economia, all’ambiente, al turismo e al futuro del territorio. Esperti italiani e comunitari si riuniranno al Parlamento europeo per analizzare le prospettive verso una maggiore sostenibilità in viticoltura.

La proiezione è prevista presso due significative realtà territoriali venete (anche vitivinicole): l'Istituto Stefani-Bentegodi, San Floriano (S. Pietro in Cariano, Vr) e il Cirve dell’Università di Padova a Conegliano, dalle ore 15.00 alle 18.00 di martedì 7 febbraio.
  
Invitati: i produttori e le loro organizzazioni e associazioni, gli amministratori dei comuni, gli studenti, studiosi, ricercatori, gli interessati al futuro dell'agricoltura e del territorio. Un'occasione per partecipare al dibattito avviato in ambito parlamentare Ue. Al termine della proiezione, vi sarà spazio per un dibattito e confronto sulle tematiche analizzate.

Scarica il programma in formato .Pdf

Contatti:

• Conegliano c/o Cirve 0438 63349
• Istituto Stefani-Bentegodi, 045 7701594

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 183.175 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner