INAUGURATA LA NUOVA SEDE DI SARIAF

La cerimonia si è svolta alla presenza dei dirigenti dell’azienda, del Sindaco e del Vescovo di Faenza

La struttura dell’azienda, impegnata nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti e fitofarmaci, si estende ora su una superficie di 2.200 metri quadrati. Per Giancarlo Oliva, presidente di Sariaf e amministratore delegato di Sipcam, “grazie all’impegno di tutta l’azienda, dai dirigenti alle maestranze passando per le istituzioni locali,  è stato possibile uscire in tre anni da una crisi che sembrava irreversibile”.

Questo articolo è stato pubblicato oltre 18 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Gowan Italia.

logo_sariafpic.jpg

. .

C’erano proprio tutti all’inaugurazione della nuova sede di Sariaf, avvenuta il 12 novembre in via Morgagni 68 a Faenza, per suggellare un momento di grande soddisfazione, per il personale che vi lavora e anche per la città.

Sindaco, Vescovo, istituzioni del settore, rivenditori di mezzi tecnici, tecnici, operatori del settore e rappresentanti degli Istituti di credito locali, non hanno voluto mancare all’appuntamento che ha di fatto sancito un rilancio iniziato non più tardi di tre anni fa, quando Sipcam è entrata nel Consiglio di amministrazione di Sariaf.

Il grande capannone, capace di ospitare fino a 1600 pallets su una superficie complessiva di 2.200 metri, è stato approntato in meno di un anno.

“Si tratta di un investimento il cui obiettivo è quello di consolidare e dare ulteriore sviluppo all’azienda – ha detto il direttore commerciale di Sariaf, Dante Zauli – Tre anni fa forse non c’erano le condizioni per sperare in una evoluzione così positiva.
Ma ce l’abbiamo fatta e per questo occorre ringraziare tutti quanti hanno contribuito al successo che oggi festeggiamo: i 35 agenti della rete vendita, il personale impiegatizio e le maestranze, passate in così breve tempo da 4 a 11 unità, le banche che hanno creduto in noi, le associazioni di categoria, le istituzioni locali e la città intera: tutti ci hanno dimostrato una fiducia che non intendiamo deludere”.

“In un momento in cui le grandi multinazionali del settore si stanno spartendo il 70-80% del mercato – è poi intervenuto Giancarlo Oliva, presidente di Sariaf e amministratore delegato di Sipcam – è importante riuscire a mantenere i nostri valori nazionali per confrontarci egregiamente con altre realtà”.
Parole di elogio e di apprezzamento per l’attività svolta in questi ultimi tre anni sono arrivate anche da Giorgio Gagliardini, presidente di Sipcam.
“Bisogna dare atto e merito a Sariaf – ha quindi sottolineato il sindaco di Faenza, Claudio Casadio -  di essere riuscita a rimanere punto di riferimento del mercato”.
Mentre dal vescovo, Italo Castellani, è giunto un suggestivo riferimento all’arcobaleno riportato sulla copertina del catalogo prodotti. “Nella Bibbia – ha detto l’alto prelato – l’arcobaleno ritorna spesso a testimonianza che Dio si è fatto alleato dell’uomo e all’uomo affida la buona conduzione del giardino terreno sul quale viviamo, espressione che sembra rispondere a quel principio di rispetto ambientale cui Sariaf intende ispirarsi”.

Un centinaio i convenuti che, dopo la cerimonia di inaugurazione, hanno partecipato al pranzo offerto dall’azienda in un noto ristorante della città.

 

Per informazioni: Sariaf Spa – Faenza (RA) – tel. 0546/629911 – fax 0546/623943   www.sariaf.it – e-mail: sariaf@sariaf.it

Fonte: Agronotizie