Controllo degli afidi del melo con Sivanto Prime e Movento 48 SC

I due alfieri di Bayer contengono rispettivamente flupyradifurone e spirotetramat, ad azione complementare ed efficaci nel contenimento di afide grigio, verde e lanigero. Guarda la nuova puntata di "Smart... Farming"

Contenuto promosso da Bayer
bayer-afidi-melo-fonte-bayer.jpg

Da Bayer: afidi del melo controllati da Sivanto Prime e Movento 48 SC

Si avvicina il momento i cui i melicoltori dovranno proteggere la propria coltura dai primi insetti che fanno capolino a fine inverno-inizio primavera: gli afidi. Per fornire supporto tecnico ai produttori, Bayer prosegue quindi con una nuova puntata di "Smart...Farming", la rubrica che condivide soluzioni, impieghi e consigli in agricoltura, presentati in modalità Smart e accessibili quindi a “distanza”. 
 
In un panorama sempre più scarno di soluzioni tecniche efficaci, e a fronte di scenari climatici estremamente variabili di anno in anno, la strategia della Casa di Leverkusen prevede l'impiego di due autentici standard tecnici di riferimento posti al servizio dei melicoltori, ovvero Sivanto Prime e Movento 48 SC. Il primo, a comportamento fortemente sistemico, contiene flupyradifurone, sostanza attiva appartenente alla famiglia chimica dei butenolidi e che svolge la sua azione a livello del recettore nicotinico dell’acetilcolina. Movento 48 SC contiene invece spirotetramat, appartenente alla classe chimica dei derivati dell'acido tetramico: dotato di sistemia acropeta e basipeta risulta attivo contro i principali insetti ad apparato boccale pungente-succhiante inibendo la biosintesi dei lipidi.

Due meccanismi di azione che si presentano completamente differenti fra loro e che concorrono quindi anche a scongiurare l'insorgenza di eventuali popolazioni resistenti


Guarda il video per scoprire di più sui due alfieri di Bayer e sulla difesa del melo da afide grigio, verde e lanigero