Kestrel®: le nuove tecniche di controllo della mosca dell'olivo

L'insetticida a base di acetamiprid 200 g/L di Nufarm Italia ha ottenuto recentemente importanti adeguamenti di impiego sulla coltura dell'olivo

Contenuto promosso da Nufarm Italia
olivo-ramo-ulivo-olive-by-giovanni-cancemi-fotolia-750.jpeg

Kestrel® rappresenta la soluzione ideale per una moderna e sostenibile protezione dell'olivo (Foto di archivio)
Fonte foto: © Giovanni Cancemi - Fotolia

Un'importante novità per la difesa dell'olivo, dopo la revoca di insetticidi di riferimento per la difesa dalla mosca, da quest'anno gli olivicoltori hanno a disposizione Kestrel®, insetticida a base di acetamiprid 200 g/L di Nufarm Italia e distribuito da Sumitomo Chemical Italia, che ha ottenuto recentemente importanti adeguamenti di impiego sulla coltura dell'olivo e l'aggiunta della cimice asiatica sulle colture di melo, pero, pesco, albicocco e nettarino.

Kestrel® è autorizzato su olivo con due trattamenti alla dose di 0,5 L/haper il controllo di tignola e mosca dell'olivo. Grazie all'esclusiva formulazione concentrata, Kestrel® risponde alle attuali esigenze di sostenibilità, inoltre la quantità di sostanza attiva somministrata è la più elevata tra i prodotti sul mercato, offrendo la migliore efficacia abbattente ed una elevata durata d'azione.

Per il controllo della tignola dell'olivo è consigliato l'impiego di Kestrel® sulla seconda generazione (prima generazione carpofaga) con attività ovo-larvicida e può eventualmente essere seguito da prodotti ad azione larvicida (come BioBit® DF/DiPel® DF) per completare la copertura.
Contro la mosca dell'olivo è consigliabile l'applicazione fogliare di Kestrel® alla primissima comparsa delle larve, sfruttando la sua persistenza e ripetendo eventualmente l'applicazione dopo 2-3 settimane per mantenere la protezione delle drupe. Il monitoraggio degli adulti ha una rilevanza strategica, è consigliabile l'uso di trappole a feromoni (come la Olytrap di Sumitomo Chemical Italia) posizionando il trattamento durante l'ovideposizione nella fase di inizio schiusura (soglia del 2-3% di larve).

Kestrel® offre anche la possibilità di impiego localizzato contro mosca dell'olivo con esche attrattive; in questo caso la dose del prodotto passa a 100 ml/ha in 30 L d'acqua, con 3 applicazioni all'anno.

Grazie all'attività di contatto e ingestione con distribuzione sistemica, Kestrel® consente di avere sia un effetto immediato nel controllo dei fitofagi che una lunga durata della protezione. L'ampio spettro d'azione consente inoltre di avere un effetto collaterale contro altri fitofagi e rispettando i principali insetti utili presenti.
Inserito nei disciplinari di lotta integrata, grazie alla sua formulazione originale, Kestrel® rappresenta la soluzione ideale per una moderna e sostenibile protezione dell'olivo.

Per maggiori info visita il sito e scarica le brochure se vuoi restare aggiornato segui la pagina Facebook

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 262.573 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner