Si torna in vigna con Enovitis in campo 2021

Appuntamento giovedì 1 e venerdì 2 luglio prossimi tra i filari dell'azienda Pico Maccario a Mombaruzzo (At) per vedere, finalmente dal vivo, le ultime tecnologie per la viticoltura

enovitis-in-campo-2021.jpg

Il primo e il 2 luglio prossimi la meccanizzazione dà appuntamento a Enovitis in campo 2021
Fonte foto: Uiv - Unione italiana vini

Crema solare, una buona scorta d'acqua e l'immancabile cappello. Ecco ciò che serve per visitare - i prossimi giovedì 1 e venerdì 2 luglio - i filari dell'azienda Pico Maccario a Mombaruzzo (At), tra i quali, in occasione di Enovitis in campo 2021119 espositori già registrati porteranno le ultime innovazioni e tecnologie dedicate al vigneto.

La manifestazione itinerante, la prima in presenza del settore in Italia dopo lo stop imposto dalla pandemia, dedicata alle tecnologie per la viticoltura e organizzata da Unione italiana vini, stando alla media delle scorse edizioni prevede un'affluenza di circa 6mila visitatori da tutto il Paese.

Questa edizione di Enovitis in campo offre ad enologi, agronomi, tecnici, viticoltori e aziende vitivinicole la possibilità di assistere alle prove e alle dimostrazioni live in vigneto proprio nelle terre del Monferrato e delle Langhe: un ritorno nel Piemonte del vino dopo quindici anni grazie all'azienda Pico Maccario, che con i suoi oltre 100 ettari di vigneto impiantati soprattutto a Barbera e in minor misura a Merlot, Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Sauvignon Blanc, Freisa e Favorita, aveva già ospitato l'edizione 2006 di Enovitis in campo.

Anche quest'anno le migliori innovazioni di prodotti o processi presentate dalle imprese espositrici saranno protagoniste dell'Innovation challenge, la competizione volta a valorizzare e promuovere le proposte più all'avanguardia nell'ambito della viticoltura, che saranno valutate da un Comitato tecnico scientifico.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 262.535 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner