Serie MF 4700 e 5700 M, M come multitasking

Dopo la Global Series, Massey Ferguson propone ora due linee di trattori versatili dalle specifiche medie che alzano i livelli di efficienza e comfort grazie a componenti di tutto rispetto

Contenuto promosso da AGCO Italia :: Massey Ferguson
mf-5711m-caricatore-2021.jpg

Modello MF 5711 M con caricatore frontale MF FL 4121
Fonte foto: Massey Ferguson

L'offerta di Massey Ferguson migliora continuamente. Nel corso degli anni la Global Series - gamma di trattori semplici e performanti dai 75 ai 130 cavalli nata nel 2014 - ha cambiato volto e, con il lancio delle motorizzazioni Stage V, è divenuta la Serie M, dove la M indica un livello di specifiche medie, differenti da quelle superior della Serie S.

All'inizio sui trattori di media potenza c'era solo la trasmissione meccanica 12x12, con sei marce meccaniche e due gamme sincronizzate che garantivano massimo rendimento, ottima affidabilità e grande semplicità. Poi, a fine 2017, è arrivata la versione con Dyna 4, trasmissione più flessibile, versatile e confortevole con quattro marce sotto carico per quattro gamme robotizzate, e il brand ha consolidato la scelta di fornire trattori adatti ad ogni tipo di cliente, dal privato al contoterzista, e di attività, dal lavoro in stalla alla gestione di seminativi e fienagione fino al trasporto su strada.

Ultimi passi nell'evoluzione della famiglia sono stati il debutto ad Agritechnica 2019 della Serie MF 5700 M - in cui sono confluiti i trattori MF 5700 e 6700 - in seguito all'introduzione dei motori Stage V nel segmento dai 90 ai 130 cavalli ed il lancio nel 2020 della Serie MF 4700 M con nuova trasmissione Dyna 2.
 
Trattore MF 4709 M da 92 cavalli su strada
Trattore MF 4709 M da 92 cavalli su strada
 

Motori Stage V e trasmissioni user friendly

I modelli tuttofare MF 4700 M e MF 5700 M montano rispettivamente motori common rail a 3 e 4 cilindri AGCO Power da 3.3 e 4.4 litri che erogano potenze comprese tra 85 e 135 cavalli. I nuovi trattori vantano un incremento di ben 5 cavalli rispetto ai predecessori, risultando ancor più competitivi ed abbattendo la soglia dei 130 cavalli. Il tutto conservando la compattezza, la semplicità d'uso e la leggerezza ideali per svolgere operazioni quali la preparazione del terreno, le lavorazioni in risaia e la semina.
La conformità dei propulsori allo Stage V è garantita dal sistema SCR All in one (o Tutto in uno) che - installato sotto la cabina con tubi di scarico molto sottili - assicura zero manutenzione e massima visibilità. I motori sono ospitati sotto un cofano dal design innovativo, che rende i mezzi ancora più moderni e accattivanti.

Sui MF 4708-4709-4710 M sono disponibili l'affidabile trasmissione meccanica 12x12 o la Dyna 2, mentre sui MF 5709-5710-5711-5712-5713 M si può scegliere tra la versione 12x12 e la Dyna 4 (sui primi tre modelli). La trasmissione meccanica con inversore elettroidraulico (o meccanico sui 4700 M) e pulsante De-clutch per il cambio marcia senza l'uso della frizione è proposta fino a 135 cavalli, la Dyna 2 con powershuttle elettroidraulico di serie presenta una mezza marcia garantita dalla soluzione classica del marchio sfruttando il gruppo epicicloidale a doppio stadio Dyna shift.
La funzione Speedmatching della Dyna 2 permette di decidere - in fase di cambio marcia - se automatizzare o meno la scelta della mezza marcia più idonea in modo tale da evitare strappi nel movimento. La sensibilità dell'inversione di marcia resta un must dei trattori MF.

Il gruppo epicicloidale è presente, duplicato, sulla Dyna-4 dei 5700 M, fiore all'occhiello di Massey Ferguson in questo segmento. Rinomata per l'esclusiva leva inversore Power Control, Dyna 4 consente il cambio marce con la mano sinistra ed offre l'innesto più adatto al lavoro grazie al comando Comfort Control, nonché le cambiate automatiche in modalità Eco (a 1.700 giri al minuto) o Power (a 2.100 giri al minuto). Novità è l'estensione a tutti i modelli Serie M della funzione Neutro con Freno (N) che permette di mettere in folle solo toccando i pedali dei freni rivelandosi utilissima con il caricatore. Inoltre, è stata modificata la leva delle sei marce della trasmissione meccanica per ridurre lo sforzo necessario ed aumentare l'ergonomia.
 
MF 5711 M da 115 cavalli, proposto con trasmissione 12x12 o Dyna 4
MF 5711 M da 115 cavalli, proposto con trasmissione 12x12 o Dyna 4
 

Caricatore o attrezzo? Ci pensa l'idraulica MF

L'impianto idraulico a centro aperto dei MF 4700 M prevede due pompe con portate di 27 + 65 litri al minuto, mentre quello dei MF 5700 M presenta una pompa da 32 litri al minuto e una base da 57 litri al minuto a cui è possibile aggiungere un'ulteriore pompa opzionale da 41 litri al minuto (controllabile mediante pulsante elettronico in cabina) per ottenere complessivamente 98 litri al minuto e quindi gestire al meglio il caricatore frontale. Disponibili nel circuito aperto fino a tre distributori meccanici.

Il flusso idraulico alimenta sollevatori posteriori a controllo elettronico con capacità massima di 3mila (4700 M), 4.300 o 5.200 chilogrammi (5700 M) e con sistema di smorzamento dei sovraccarichi in caso di uso di attrezzature molto pesanti. Il sollevatore posteriore è gestibile come quello delle trattrici di medio alta potenza, mentre il sollevatore anteriore da 2.500 chili in abbinamento a distributore ausiliario può essere richiesto sui modelli con Dyna-4.

Ulteriori plus della Serie M sono la Pto a controllo elettroidraulico che offre un comfort notevole e gli azionamenti delle quattro ruote motrici e del bloccaggio differenziale elettroidraulici, che assicurano una trazione senza compromessi.
 

Serie M: garanzia di comfort e sicurezza

I MF 4700 M e 5700 M sono ideali per l'uso di diversi attrezzi come pure dei nuovi caricatori MF FL e FLX, controllati al meglio grazie alla cabina con tetto Visio ed omologazione Fops che offre massime visibilità e sicurezza. Interessanti dotazioni della cabina spaziosa sono la sospensione meccanica (modelli Dyna-4), i comandi facilmente gestibili dalla mano destra sia con la leva delle marce sia con quella a T, il sistema di condizionamento efficiente. Non manca un impianto luci di lavoro ben progettato che consente di operare di notte senza stress o affaticamento.
 
Posto guida del trattore MF 5711 M
Posto guida del trattore MF 5711 M

Non finisce qui. I trattori Serie M, tutti omologati secondo la Mother Regulation, possiedono sistemi di frenatura pneumatica a doppia linea o idraulica con controllo ABS arrivando a capacità di traino maggiori rispetto a quelle dei predecessori. Possono contare anche su pneumatici nelle misure 600/65R38 (posteriori) e 480/65R28 (anteriori) che massimizzano la trazione nelle versioni più potenti e riducono il compattamento del terreno.

Quelli che in principio dovevano essere solo dei trattori semplici, oggi sono diventati veri protagonisti del segmento di media potenza, diffusi in molte aziende agricole grazie alle prestazioni elevate, all'ergonomia migliorata e a tante altre caratteristiche che li rendono compagni affidabili e performanti in ogni applicazione.