Turbofarmer Merlo, "Macchina dell'anno" al Sima 2015

Il premio nella categoria "movimentazione e logistica". Sulla passerella francese la nuova gamma 2015 Medium Duty modulare, i nuovi compatti e le novità già presenti a Eima 2014

Michela Lugli di Michela Lugli

Contenuto promosso da Merlo S.p.A. Industria Metalmeccanica :: Merlo
Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Merlo S.p.A. Industria Metalmeccanica :: Merlo.

merlosima-2015.jpg

Stand Merlo al Sima 2015
Fonte foto: Agronotizie

La nuova gamma Turbofarmer modulare Medium Duty e di compatti Merlo presentata in anteprima al Sima 2015 si è aggiudicata il riconoscimento "Macchina dell'anno" per la categoria "movimentazione e logistica". Un premio che va ad aggiungersi alla citazione ottenuta dalla casa piemontese agli Innovation Award, sempre nell'ambito del Sima, per il sistema M TSS - Merlo transversal stability system.  

Turbofarmer Medium Duty gamma 2015
Lo spunto di partenza per questa gamma media, completamente nuova, arriva dal trend imboccato negli ultimi tempi dalla casa costruttrice impegnata nel proporre al mercato una nuova generazione di macchine ad elevato contenuto di innovazione e tecnologia.

Turbofarmer TF33.9

Ideati sulla base dell'innovativo approccio modulare, i due modelli che compongono la gamma, TF35.7 e TF33.9, sono i capostipite di una nuova generazione di prodotti, in arrivo sul mercato da maggio 2015, che andrà progressivamente arricchendosi di nuove versioni.

Turbofarmer TF35.7

Equipaggiata con standard derivati dalle gamme superiori, la nuova offerta Merlo dispone di cabina pressurizzata, modulare, sospesa CS-Cab suspension, brevettata Merlo, su tutta la gamma; l'abitabilità è parificata anche sui modelli low profile.
L'approccio modulare offre una nuova famiglia più leggera, 6.600 chili, e con dimensioni più compatte; l'altezza massima è di 2,25 metri.


 
Oltre al peso ridotto, partecipa al contenimento dei consumi la trasmissione idrostatica a controllo elettronico EPD - Eco power drive, di serie, e la nuova motorizzazione che passa da un motore da 100 cavalli alla scelta tra due motorizzazioni da 75 e 120 cavalli emissionate Stage IIIB - Tier 4i senza ricorrere a filtro DPF o sistema SCR con AdBlue.
La velocità di trasferimento su tutta la gamma arriva fino a 40 chilometri orari anche nelle versioni con cabina cabina bassa. L'omologazione è, per la prima volta, come trattrice agricola anche per la versione con cabina bassa.

Clicca sull'immagine per ingrandire
 
Mattoncini come Lego
Proprio come si faceva con i mattoncini colorati che potevano essere assemblati nei modi più disparati e in forme più o meno fantasiose, oggi si può creare la propria combinazione ideale di telescopico Merlo con telaio modulare.

Sistema modulare Merlo

Dedicato alle nuove gamme Turbofarmer Heavy, Medium Duty e Turbofarmer II, il sistema modulare scompone il telescopico in cinque "blocchi": telaio, cabina, motore, braccio telescopico e assale.

Ogni "organo" viene prodotto in linee parallele, quindi assemblato in sottogruppi e sottoposto a collaudo nella versione integrale prima di passare alla linea di assemblaggio finale. A questo punto, la macchina viene personalizzata e sottoposta nuovamente a test di controllo.

Cabina modulare Merlo

Il concetto di modularità porta con sè diverse tecnologie applicate: tra le altre, la nuova cabina modulare, la trasmissione idrostatica a controllo elettronico EPD, un nuovo sistema elettrico-elettronico a elevata standardizzazione e il sistema Tac-lock di serie.

Con il sistema Tac-lock per il cambio di attrezzature l'operatore non scende dalla cabina con riduzione dei tempi

Nuova gamma di compatti Merlo
Presentati in anteprima al Sima 2015 in due modelli compatti modulari, TF33.7 e TF30.9, rispettivamente con braccio da 7 e 9 metri, sono nati dal concetto di macchina modulare e introducono in questa categoria i vantaggi, in termini di prestazioni, già introdotti in agricoltura con la nuova gamma Turbofarmer.

Clicca sull'immagine per ingrandire

La motorizzazione si allinea a quella dei nuovi Medium Duty TF35.7 e TF33.9 con EPD di serie.
 

 
Entrambi i modelli sono disponibili nella versione L - Low profile, completamente ridisegnati, con un’altezza di 2 metri; mantengono la stessa cabina dei modelli standard.
 
 
Caratteristiche Turbofarmer TF33.7, TF35.7, TF30.9, TF33.9
Due larghezze da 2.24 m e 2.1 m
Due altezze da 2.25 m e 2.12 m
Versioni "Low Profile" da 2.0 m di altezza con la stessa abitabilità della cabina  
40 Km/h su tutta la gamma
Omologazione come trattrice agricola
Cabina ampia con sospensione idropneumatica brevettata
2 motorizzazioni: 75 CV and 122 CV senza filtro antiparticolato e SCR
Eco Power Drive di serie, per ridurre i consumi fino al 18%
Fan Drive
Grazie all'approccio modulare, da questi 4 modelli si possono ottenere fino a 16 versioni

Turbofarmer II
Vista ad Eima 2014 in anteprima, la nuova famiglia Turbofarmer II modulare in 26 versioni già sul mercato, è stata riproposta al pubblico in occasione del Sima 2015.
Caratterizzati da Pto meccanica, sistema MCDC di controllo dinamico del carico di serie, cabina modulare su tutte le versioni fissa o sospesa Cab Suspension, motore in due versioni da 122 e 156 cavalli emissionato Tier 4i, offrono la possibilità della trasmissione a variazione continua MCVTronic e del sistema Tilting di correzione dell'inclinazione e traslazione laterale dei braccio.

Clicca sull'immagine per ingrandire


Turbofarmer Heavy Duty
Sei versioni suddivise nei modelli Multifarmer e Turbofarmer. I primi dispongono di Pdp posteriore meccanica di serie e attacco a tre punti di categoria 3 con capacità di 7000 chili e, sempre di serie, quattro uscite idrauliche posteriori.
 

Clicca sull'immagine per ingrandire


La gamma Turbofarmer Heavy Duty, equipaggiata con due motorizzazioni Tier 4i da 122 e 156 cavalli, dispone di trasmissione idrostatica EPD-Eco power drive di serie o di trasmissione continua CVTronic
 

Multifarmer Merlo MF 40.7


Di serie il sistema di controllo dinamico del carico MCDC che, spingendosi oltre quanto richiesto dalla normativa EN15000, oltre alla stabilità longitudinale anteriore durante la movimentazione di carichi statica o dinamica, integra la funzione di riconoscimento delle attrezzature e un indicatore del carico movimentato.



Merlo Turbofarmer 50.8


Il gancio 3D omologato per 20 tonnellate e un impianto di frenatura rimorchio pneumatico e idraulico sono pensati per le operazioni di traino, mentre per le operazioni con Pto è disponibile una versione meccanica da 540 o 1000 giro al minuto.