L'EVENTO È STATO POSTICIPATO - Cibus si sposta a giugno o settembre 2021

La 20° edizione della fiera internazionale dell'alimentazione è stata posticipata, si terrà a giugno o settembre 2021

cibus-repertorio-fonte-cibus.jpg

Cibus si terrà a giugno o settembre

AGGIORNAMENTO AL 13 GENNAIO 2021, L'EVENTO È STATO POSTICIPATO: Si terrà a metà giugno o all'inizio di settembre.
 
Confermata la 20° edizione di Cibus 2021, Salone internazionale dell'alimentazione, che sarà la prima fiera dell'anno totalmente ed esclusivamente dedicata ai prodotti agroalimentari italiani. L'imprevedibilità della pandemia ha suggerito a Fiere di Parma e a Federalimentare di valutare lo spostamento in avanti della data di apertura di Cibus 2021, inizialmente prevista per il 4 maggio.

Per fissare la nuova data sono stati avviati, già alla fine del 2020, due sondaggi: uno su un campione rappresentativo degli espositori di tutti i settori alimentari, l'altro su un panel di 1.500 buyer nazionali ed esteri provenienti da tutte le geografie di riferimento.
 
Due le possibilità che stanno emergendo: aprire Cibus nella terza settimana di giugno oppure agli inizi di settembre. La scelta finale dovrà naturalmente tener conto dell'andamento della pandemia e della campagna di vaccinazione. Fiere di Parma e Federalimentare, in accordo con Ice-Agenzia e i principali attori della filiera agroalimentare, contano di poter fissare a breve la data definitiva.

La 20° edizione di Cibus è stata riprogrammata al prossimo anno, dal 4 al 7 maggio 2021, la decisione è stata presa da Fiere di Parma e Federalimentare, in accordo con Agenzia Ice e le aziende della filiera agroalimentare.

A settembre di quest'anno si terrà a Parma un forum internazionale dal titolo "Cibus Forum - Food & beverage e Covid: dalla transizione alla trasformazione". Partirà invece in questi giorni una innovativa piattaforma digitale di sourcing e business matching, chiamata "My Business Cibus".
 
E' stato constatato che non esistono le condizioni oggettive per poter garantire uno svolgimento di Cibus nel mese di settembre, mantenendo gli standard qualitativi e quantitativi di incoming, soprattutto estero, al livello delle abituali aspettative delle aziende espositrici, degli stakeholder e dei partner istituzionali. Non sarebbe stato possibile accettare un'edizione ridotta di Cibus proprio perché il salone dell'alimentazione rappresenta per la community internazionale degli operatori dell'agroalimentare l'evento di riferimento assoluto per la promozione dell'"Authentic Italian food&beverage".
 
Cibus Forum - Food & beverage e Covid: dalla transizione alla trasformazione si terrà dal 2 al 3 settembre 2020 a Parma. Come sono cambiati i comportamenti dei consumatori dopo l'emergenza Covid? Come dovrà essere riorganizzato il lavoro? Come sarà possibile far riprendere produzione ed export della filiera agroalimentare? Operatori del settore ed esperti italiani ed internazionali si incontreranno per un confronto a più voci sugli scenari futuri. Sarà un evento sia fisico sia digitale che si terrà nel quartiere fieristico di Fiere di Parma, in un padiglione appositamente modulato e strutturato per accogliere, in maniera sicura e nel rispetto dei più avanzati standard safe&security, un numero ristretto di ospiti e key speaker. Cibus Forum sarà trasmesso anche in diretta streaming.
 
In attesa della prossima edizione di Cibus, Fiere di Parma e Federalimentare, hanno predisposto una innovativa piattaforma digitale, "My Business Cibus", che consentirà agli operatori commerciali di conoscere e selezionare tutti i prodotti, anche i più nuovi, delle aziende espositrici di Cibus. Tutti i prodotti pubblicati sui siti web delle aziende sono stati indicizzati per una veloce e semplice fruizione integrata delle informazioni da parte dei buyer, che potranno scegliere tra quasi 200mila prodotti offerti da 3mila aziende.

La piattaforma My Business Cibus sarà operativa dal 12 maggio 2020.
 
Questo articolo è stato modificato dopo la pubblicazione

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.407 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner