A Berlino si sono aperte le porte di Fruit Logistica

Commercio, export e produzione. Questi i maggiori temi trattati alla fiera internazionale dell'ortofrutta che durerà fino al 9 febbraio 2018

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

convegno-fonte-fruit-logistica.jpg

Un'impresa italiana su due tra gli espositori è cooperativa

Berlino ha aperto le porte di Fruit Logistica 2018. Da oggi, 7 febbraio, fino al 9 febbraio, gli oltre 3mila espositori provenienti da più di 80 Paesi, presenteranno i loro prodotti, servizi e soluzioni tecniche dell'intera catena del valore; mentre sono attesi oltre 75mila visitatori professionali provenienti da più di 130 paesi.


I più importanti mercati europei in un solo colpo d'occhio

Il manuale delle statistiche europee, pubblicato per la prima volta quest'anno, offre una panoramica completa sulle più importanti nazioni europee del commercio ortofrutticolo. Vengono elaborate in modo eccellente le quantità di produzione e le informazioni per l'import e l'export , ma questo manuale introduce anche tutte le specificità e le tendenze per ciascun mercato.

L'Europa potrebbe anche non essere il mercato più dinamico per i prodotti freschi, ma rimarrà sicuramente il mercato più importante nel lungo periodo. A livello mondiale, la percentuale di esportazioni di frutta in Europa è compresa tra il 45% e il 70%. Inoltre, l'Europa è essa stessa un importante produttore di frutta e verdura fresca, pari a circa il 12% della produzione mondiale. Per diversi prodotti, come ad esempio le mele o le cipolle, l'Europa si è evoluta da importatore ad esportatore.

Scarica il manuale delle statistiche europee


L'Italia è presente

Con una cifra record di 514 imprese (su un totale di oltre 3mila), anche quest'anno è italiano il contingente più numeroso che partecipa alla fiera.
"Più della metà delle aziende italiane presenti sono cooperative", ha commentato Davide Vernocchi, coordinatore del settore ortofrutticolo dell'Alleanza delle cooperative agroalimentari, che con oltre mille cooperative ortofrutticole associate e quasi 9 miliardi di euro di fatturato, esprime più del 50% del valore della produzione ortofrutticola nazionale commercializzata.

Secondo Vernocchi "L'export resta la strada maestra per rafforzare la competitività del comparto ma per aumentare la nostra quota di export, che supera di poco i 4 miliardi di euro, occorre puntare con forza ai mercati extra Ue".

"Sul piano interno – ha aggiunto Vernocchi – per rafforzare la redditività delle imprese occorrono politiche commerciali che mettano al centro la qualità e la valorizzazione del prodotto anche attraverso politiche di marca. Assume inoltre una valenza sempre più strategica puntare sulla sostenibilità ambientale declinata anche sotto il profilo etico-sociale, temi sui quali l'attenzione dei media è costante e a volte ingenerosa verso gli sforzi che gli agricoltori stanno attuando in tale direzione, con risultati non trascurabili".
 

Il nuovo Trendreport "Disruption in Distribution"

Dopo che il Trendreport 2017 si era dedicato al "Commercio ortofrutticolo 2025", quello di quest'anno si focalizza sul tema "Disruption in distribution" concentrandosi dunque su uno specifico comparto della catena del valore aggiunto: il commercio.

Il mercato della frutta e verdura fresca sta diventando sempre più globale e sempre più interconnesso. Questo cambia il percorso dei prodotti freschi dalla loro origine alla loro destinazione. La catena di approvvigionamento di frutta e verdura è soggetta a cambiamenti costanti, guidati dai mercati emergenti e dai cambiamenti nella domanda dei consumatori.

Da un lato, gli attori lungo la catena del valore, dal produttore al rivenditore, espandono le proprie attività e si consolidano. Questo sviluppo è accompagnato da una importante ricerca volta alla maggior efficienza; una tendenza che sembra essere inevitabilmente supportata dai progressi tecnologici.
Il TrendReport analizza proprio gli sviluppi di questo business nel mondo e mostra come tutto ciò influenzerà l'industria del prodotto ortofrutticolo fresco.
Questi studi si concentrano sulle tre aree della logistica e della tecnologia della catena del freddo, la ripresa della vendita al dettaglio online ed il consumo extra domestico.

Scarica l'introduzione del nuovo Trendreport
 

"And the winner is..."

Fruit Logistica innovation award 2018 è il premio che riconoscerà l'eccezionalità di nuovi prodotti e servizi del settore ortofrutticolo, che potranno dare nuovi slanci all'industria del commercio ortofrutticolo. 

Una giuria ha già selezionato i candidati mentre i visitatori professionali sono chiamati a votare durante le giornate del 7 e dell'8 nel padiglione B del CityCube e nell'area di passaggio tra i padiglioni 20 e 21, dove le nominations resteranno infatti esposte durante la fiera.
La cerimonia di premiazione si svolgerà il 9 febbraio alle 14:30 nell'area di passaggio tra i padiglioni 20 e 21.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 229.492 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner