Investimenti sostenibili? Costi colturali sotto controllo

Il calcolo dei costi delle coltivazioni come supporto agli agricoltori nella valutazione delle scelte produttive

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

pianta-girasole-istock.jpg

Ottimizzare investimenti e reddito con il Calcolo dei costi colturali
Fonte foto: © DZM - IStock

Ci sono momenti storici in cui la consuetudine deve necessariamente lasciare il posto alle scelte ponderate: ora, come sappiamo bene, la situazione socio/economica impone la disamina dei fatti, o meglio dei conti.
L’indicatore di riferimento per comprendere se le decisioni prese siano state efficaci è certamente sempre quello del ricavo. È più complicato da stimare però in quale misura abbiano inciso su di esso i costi di produzione e quale sia quindi il guadagno effettivo.
 
È ancora la produzione giusta? I mezzi scelti sono corretti?
Si tratta di questioni articolate ma essenziali per orientare i prossimi cicli e sostenere il benessere dell’azienda. Un importante aiuto in questo senso può venire dal calcolo dei costi colturali, che consente di stimare quanto le diverse fasi produttive abbiano inciso sull’investimento stanziato per coltura.

Fonte immagine: © MariuszSzczygiel - IStock

Per poter valutare se si renda opportuno cambiare scelta colturale è necessario conoscere i costi dei vari fattori produttivi*, fra i quali il costo di macchine, manodopera e mezzi tecnici impiegati nelle diverse operazioni. Allo stesso tempo per comprendere se possa risultare più efficiente in termini economici un mezzo rispetto ad un altro è fondamentale avere il conto in mano dell’investimento affrontato.
 
Con quale strumento?
Considerata la complessità di gestione dell’azienda agricola, un metodo corretto nella teoria può non risultare semplice nell’applicazione concreta. Dal 12 dicembre, invece, chiunque utilizzi QdC® - Quaderno di Campagna potrà accedere alla sezione “Stime” con il “Calcolo dei costi colturali” per esaminare i costi espliciti di ogni coltivazione.
Il programma consente infatti di inserire nel sistema con estrema semplicità i costi di esercizio delle macchine, i compensi dei propri operatori e il prezzo d’acquisto dei mezzi tecnici, calcolando automaticamente l’incidenza economica per ettaro, campo o unità di produzione e individuando gli aspetti da migliorare per ottimizzare la redditività.

 
* Per saperne di più sulla determinazione dei costi di produzione consulta la pagina dedicata al Rica
 

Vuoi maggiori informazioni su QdC® – Quaderno di Campagna?
Contatta Igor, project manager QdC®
igor.sportelli@imageline.it
Tel. +39 0546 060081


Contatta Igor Sportelli, Project Manager QdC® - Quaderno di Campagna


Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 262.632 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner