Vigna e olivo, al via la terza edizione

Appuntamento a Barletta il 23 gennaio con la vigna, a seguire l’olivo ad Andria il 27 febbraio

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Adama Italia, Bayer, CBC (Europe) :: Divisione Biogard.

vigna-e-olivo-2015.jpg

Vigna: Barletta, 23 gennaio. Olivo: Andria, 27 febbraio

Tutto pronto in Puglia per la terza edizione di “Vigna e olivo, tra innovazione e sostenibilità”, il doppio appuntamento dedicato ad aziende, tecnici-professionisti e addetti ai lavori dei comparti vitivinicolo e olivicolo.
L’evento organizzato dall’Associazione Vento di Maestrale con il patrocinio della Federazione regionale degli ordini dei dottori agronomi e dottori forestali della Puglia, anche per l’edizione 2015 vedrà la formula del doppio appuntamento con il primo incontro dedicato alla vite che si terrà a Barletta seguito dall’appuntamento di fine febbraio ad Andria dedicato all’olivo.

Come per la scorsa edizione dunque, due appuntamenti differenti in due città simbolo per i comparti interessati, con un unico obiettivo: comunicare alle imprese, tecnici e addetti ai lavori dei due comparti, gli strumenti innovativi e le progettualità per una gestione sostenibile di vigneti e oliveti.   
L’evento di Barletta dal titolo “la vigna e la viticoltura innovativa” si terrà nella sala “Il Brigantino 2” venerdì 23 gennaio (ore 16.00 – ingresso libero).

I lavori saranno coordinati da Gianluca Chieppa, agronomo referente della comunicazione per la Federazione regionale degli ordini dottori agronomi e dottori forestali della Puglia, che nell’appuntamento di Barletta aprirà l’incontro con i saluti di Gerardo Tedesco – presidente dell’associazione “Vento di Maestrale” e di Francesco Fumarulo, presidente di “Cantine della Bardulia”, a cui seguirà l’ intervento del professor Simone Pascuzzi Dipartimento di Scienze agro-ambientali e territoriali Università degli Studi di Bari Aldo Moro, con "Il Piano di azione nazionale (Pan) e il controllo delle macchine irroratrici", tema centrale della nuova edizione di "Vigna e olivo". A seguire poi, spazio dedicato alle società impegnate nell’offrire strumenti innovativi o progettualità per il comparto olivicolo.

Ecco dunque le soluzioni per una difesa fitosanitaria sostenibile con gli interventi di Antonio Gatto/Girolamo Lamanuzzi - Adama, Giampaolo Ronga – BASF, Michele Curci  – Bayer CropScience, Filippo Rotunno – Biogard, Maria Di Martino – Certis Europe, Gianpaolo Destefani - Dow AgroSciences, Francesco Guastamacchia - Sipcam.
Non mancherà anche per questa nuova edizione lo spazio dedicato alla fertilizzazione con alcune proposte suggerite da Lorenzo Vecchietti - Hydro Fert, e Antonio MonteforteBiovegetal, per una nutrizione sostenibile delle colture.

All’evento di Barletta seguirà il secondo appuntamento del 27 febbraio ad Andria (sala Hotel “l’ Ottagono”- ingresso libero) dedicato a “l’olivo e olivicoltura innovativa” con altri protagonisti ed altrettante novità per il settore.
Con "Vigna e olivo 2015", le due colture chiave del territorio pugliese si riconfermano dunque protagoniste dello scenario agricolo regionale in un contesto produttivo sempre più innovativo che guarda al futuro in un’ottica sostenibile.


Per informazioni:
ilventodimaestrale@libero.it
vignaolivo@libero.it

Scarica il programma in formato .Pdf

Fonte: Federazione regionale dei dottori agronomi e dottori forestali della Puglia

Tag: fertilizzanti viticoltura convegni difesa olivicoltura vitivinicoltura