Prodotti fitosanitari e decisioni avverse Ue: quando l’unica via è quella giudiziaria. Come è andata a finire?

Disponibili le prime sentenze di alcuni ricorsi che avevamo segnalato nel mese di marzo 2020

cause-rs-normativa-giustizia-tribunale-sentenze-legge-by-billionphotos-com-fotolia-750.jpeg

Aggiornamenti su tre cause riguardanti prodotti fitosanitari
Fonte foto: © billionphotos - Fotolia

Dei casi che avevamo segnalato, per alcuni sono disponibili degli aggiornamenti. Vediamo quali.
 

Glifosate

In Belgio la regione di Bruxelles-capitale aveva presentato ricorso contro il rinnovo dell’approvazione Ue, avvenuto nel 2017. Dopo una bocciatura iniziale da parte del tribunale di prima istanza, l’istituzione belga ci riprova contestando le motivazioni (non era titolata a ricorrere) e chiedendo che la Commissione venga condannata al pagamento delle spese legali. L’avvocato generale ha proposto alla Corte di accogliere il ricorso, inizialmente respinto, e di far continuare il procedimento (16/07/2020).

 

Clorpirifos-metile

Ci sono novità anche per il pesantissimo ricorso conto il mancato rinnovo dell’approvazione Ue del fosforganico clorpirifos metile. Il presidente del tribunale ha pubblicato un’ordinanza in cui respinge la domanda di provvedimenti urgenti (pubblicazione 17/07/2020). Il procedimento continuerà con la procedura normale e i prossimi aggiornamenti sono previsti all’inizio del prossimo anno.
 

Mancozeb

Per questo famosissimo fungicida attualmente in grosse difficoltà (la procedura scritta di votazione della proposta di non rinnovo dell’approvazione Ue è stata appena bloccata da tre paesi) i notificanti hanno presentato ricorso in cui chiedono l’annullamento della conclusione dell’Efsa del 28 gennaio 2020, in quanto non sarebbero stati rispettati i criteri di riservatezza e si sarebbero manifestati errori di valutazione che avrebbero leso i diritti dei notificanti. La conclusione Efsa è la base tecnica sulla quale la Commissione ha proposto di non rinnovare l’approvazione Ue della sostanza attiva. Anche qui ne vedremo delle belle. Vista la reazione degli Stati membri alla proposta della Commissione, non escludiamo sorprese!
 

Approfondimenti per studiosi, addetti ai lavori o semplicemente curiosi

  • Infocuria (giurisprudenza UE): pagina di ricerca
  • Impugnazione proposta il 1° maggio 2019 dalla Région de Bruxelles-Capitale avverso l’ordinanza del Tribunale (Quinta Sezione) del 28 febbraio 2019, causa T-178/18, Région de Bruxelles-Capitale / Commissione (Causa C-352/19 P)
  • Causa T-77/20 – Clorpirifos-metile
  • Causa T-162/20 – Mancozeb

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 243.929 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner