Tripla sinergia Nufarm per vite e pomacee

Kestrel, Cuproxat SDI e Prev-Am Plus sono le tre soluzioni proposte dall'azienda per vite e pomacee, colture importanti in Italia colpite però da troppi fitofagi e malattie

Info aziende
melo-e-vigneto-by-annareinert-adobe-stock-750x500.jpeg

Nel 2019 la gamma si è ampliata e migliorata
Fonte foto: © AnnaReinert - Adobe Stock

Anno speciale il 2019 per Nufarm, la gamma si è ampliata e migliorata.
Vite e pomacee, colture importanti in Italia, sono colpite da troppi fitofagi e malattie e per loro Nufarm propone tre soluzioni originali.


Kestrel 

L'acetamprid di nuova generazione è in pole position per controllare la seconda generazione di Cydia pomonella e Lobesia botrana. Con appropriato posizionamento tecnico: ovo-larvicida con dosaggi rispettivamente di 100 e 90 g p.a./ha valorizzati al massimo dall'originale formulazione.

Kestrel è validissimo su vite anche per lo scafoideo; la sistemia e la lunga durata d'azione assicurano massimi livelli di efficacia. Esperienze di campo con interventi in post-raccolta su adulti hanno ridotto sensibilmente il potenziale di ovo deposizione garantendo minor pressione l'anno successivo.

Scopri di più su Kestrel


Cuproxat SDI

E' il primo e storico solfato tribasico autorizzato in Italia, in formulazione liquida, di qualità superiore e ben riconosciuta dagli utilizzatori. Esente da sedimentazioni irreversibili come pure da contaminanti di fosetyl Al o suoi metaboliti. La nuova etichetta, oltre a mantenere sia colture importanti che minori, presenta un poker d'assi di novità su pomacee.

Quattro malattie autorizzate e applicazioni anche dopo la fioritura:
  • Ticchiolatura, Maculatura, Colpo di fuoco e Nectria;
  • 10 applicazioni in vegetazione, dosaggi ridotti efficaci, appropriati e selettivi;
  • semplificata e corretta stesura del quaderno di campagna per il rispetto dei 4 kg/ha di rame;
  • facile manipolazione e misurazione con assenza di polveri;
  • Tribasico liquido adattissimo per chi distribuisce volumi di ridotti di acqua (200/400 l/ha);
  • l'intervento non marca significativamente le foglie e i frutti.

Scopri di più su Cuproxat SDI


Prev-Am Plus piace perché l'attività si vede

L'azione fisica contro fitofagi e malattie è stata recentemente riscoperta, in quest'ambito Prev-Am Plus è un protagonista non solo per il Bio ma anche per l'integrato.

Complementare a molte molecole, ampio spettro, veloce d'azione, non soggetto a resistenze, quest'anno autorizzato come Art.53 su pomacee per la ticchiolatura, si può applicare fino al 31 luglio e per il vettore della Xylella su olivo fino al 18 settembre.

Scopri di più su Prev-Am

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 188.816 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner