Puglia, al via gli indennizzi ai frantoi per le gelate 2018

Il provvedimento ancora in fase di "ricognizione preventiva" dei beneficiari da parte di Agea. A fine febbraio 2018 una gelata bruciò il 58% della produzione di olio nel Centro e Sud Puglia, con ingenti danni agli impianti di trasformazione delle olive

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

olio-oliva-olive-produzione-by-vkara-fotolia-750.jpeg

Coldiretti Puglia e associazione Restart prendono atto di questo primo passo che giunge ad oltre due anni dall'annata olearia più scarsa di sempre (Foto di archivio)
Fonte foto: © Vkara - Fotolia

Via libera da Agea agli indennizzi per i frantoi oleari della Regione Puglia ubicati nei territori colpiti dalla gelata del 26-28 febbraio 2018.
Questa causò una perdita di produzione lorda vendibile di 400 milioni di euro al settore olivicolo e oleario pugliese, con il crollo della produzione del 65% con punte fino al 90% in alcune zone. Gli indennizzi erano stati previsti dalla legge 44/2019 sulle Emergenze in agricoltura. Agea procederà innanzitutto ad una "ricognizione preventiva" per individuare i potenziali beneficiari di cui sarà pubblicato un elenco ufficiale.

L'indennizzo consiste in otto milioni di euro a beneficio dei frantoi operanti nei comuni di Crispiano, Montemesola, Grottaglie, Alberobello, Cassano delle Murge, Corato, Grumo Appula, Locorotondo, Ruvo di Puglia, Terlizzi, Toritto, Acquaviva delle Fonti, Binetto, Bitetto, Palo del Colle, Bitonto, Giovinazzo, Molfetta, Sannicandro di Bari, Carpino, Ischitella, Stornara, Stornarella, San Ferdinando di Puglia, Cerignola, Trinitapoli, Andria, Canosa, Minervino Murge, Barletta, Bisceglie, Trani.
 

Coldiretti, nel 2018 perse un milione di giornate di lavoro

Nel 2018 la Puglia perse oltre un milione di giornate di lavoro nel settore olivicolo e la mancata produzione determinò - secondo una stima di Coldiretti Puglia - l'importazione di 304 milioni di euro di olio dall'estero: "Gli oliveti nella campagna 2018-2019 risultarono praticamente improduttivi per le gelate del 28 febbraio 2018, con la paralisi dell'attività dei frantoi che furono costretti a chiudere l'attività molitoria con due mesi di anticipo per mancanza di prodotto, con pesanti ricadute sull'occupazione", ricorda il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.
 

Associazione Restart, l'attesa infinita dei frantoi

Onofrio Spagnoletti Zeuli, referente dell'associazione Restart, già portavoce del movimento dei gilet arancioni dell'agricoltura che nel 2019 portò le istanze dell'olivicoltura pugliese alla ribalta nazionale con le manifestazioni di Bari e di Roma, commenta: "A tre anni e due mesi dalle gelate, a due anni dalla campagna produttiva più scarsa di sempre che mise in ginocchio migliaia di famiglie e centinaia di attività, finalmente arriva il via libera agli indennizzi per frantoi e cooperative. È un via libera soltanto virtuale, però, perché dobbiamo aspettare ancora una ulteriore ricognizione di Agea: quando frantoi e cooperative pugliesi potranno ricevere questi sostegni?".

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: AgroNotizie

Autore:

Tag: olio olivicoltura aiuti di stato frantoi

Temi caldi: Decreto emergenze

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.175 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner