Loyant 2.0: l'erbicida per situazioni di emergenza

Adesso tutto è più facile: Corteva può contare sul suo erbicida a base di Rinskor fino al 10 luglio 2020

Contenuto promosso da Dow AgroSciences Italia, Du Pont De Nemours Italiana
loyant-20-rinskor-mar2020-fonte-corteva.png

L'erbicida per il diserbo del riso

In data 12 marzo 2020 Corteva Agriscience (Dow AgroSciences Italia Srl) ha ottenuto l'autorizzazione in deroga per situazioni di emergenza fitosanitaria ai sensi dell'art. 53 del Regolamento (CE) n. 1107/2009 per l'immissione in commercio del prodotto fitosanitario Loyant 2.0 come erbicida nella coltura del riso (registrazione n° 17570 del ministero della Salute).
Il Decreto Dirigenziale del 12 marzo 2020 del ministero della Salute consente la commercializzazione e l'impiego di Loyant 2.0 dal 12 marzo al 10 luglio 2020, così come specificato nell'etichetta autorizzata.
 
Loyant 2.0 a base di Rinskor active è l'ultimo ritrovato della tecnologia per il diserbo del riso in Italia.
La grande novità è arrivata, frutto della ricerca Corteva, Loyant 2.0 è il nuovo erbicida per il controllo delle più importanti infestanti del riso, soprattutto quelle resistenti (giavone, zigolo delle risaie e alisma) e alcune malerbe difficili (ad es. eterantera).
 
Rinskor active è il secondo membro della famiglia degli arilpicolinati, una nuova classe chimica degli erbicidi auxinici che si contraddistingue per la grande efficacia a bassi dosaggi, l'elevata miscibilità e selettività insieme ad un buon profilo ambientale.
 
Loyant 2.0 è caratterizzato da un ampio spettro d'azione sulle principali infestanti del riso: giavoni, ciperacee, alismatacee e infestanti a foglia larga, in post-emergenza del riso. E' quindi attivo su infestanti sia monocotiledoni che dicotiledoni. Esplica la propria attività anche in pre-semina del riso su infestanti già emerse.
 
Loyant 2.0 è il nuovo strumento per il controllo delle malerbe resistenti. Loyant 2.0 presenta un meccanismo d'azione alternativo, che consente una elevata efficacia sulle principali infestanti del riso, inclusi i biotipi resistenti. Come membro della famiglia degli arilpicolinati, Loyant 2.0 si caratterizza per un sito d'azione alternativo, diverso da quello degli altri erbicidi auxinici.
 
Loyant 2.0 è efficace nelle più svariate condizioni climatiche e agronomiche indipendentemente dalla tipologia di coltivazione del riso (semina interrata a file o in acqua, varietà convenzionali o tolleranti agli erbicidi imidazolinoni/arilfenossipropionati e cicloesenoni) . È altamente compatibile e miscibile con i principali erbicidi in commercio.
 
Il processo di valutazione europea della nuova molecola Rinskor active (florpyrauxifen-benzyl) ai sensi del Reg. (Ce) n. 1107/2009 si è concluso positivamente lo scorso anno e l'autorizzazione europea è entrata in vigore il 24 luglio 2019 mediante la pubblicazione del Regolamento (Ue) 2019/1138.
 
Il profilo residuale di Loyant 2.0 è ottimo in quanto, rispettando l'etichetta e l'intervallo di sicurezza, il livello di residui riscontrabile nella derrata è sempre al di sotto del limite di determinazione analitica (0,01 mg/kg).
L'Lmr (Livello massimo di residuo) fissato in Europa per il riso è 0,02 mg/kg, ai sensi del Reg. (Ue) 2019/1791 del 17 ottobre 2019.
Loyant 2.0 si degrada rapidamente nel suolo, nell'acqua e nelle piante degrada rapidamente nel suolo, nell'acqua e nelle piante.

Per maggiori informazioni visitate la pagina
www.corteva.com.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 222.335 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner