Scienza & pratica vs malattie del legno & flavescenza dorata

L'iniziativa, realizzata nell'ambito del progetto di Winetwork, è in programma il 9 novembre nell'Aula Magna del Cirve dell'Università di Padova, a Conegliano (Tv)

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

vite-uva-da-vino-tralci-inizio-estate-veneto-byil_cs.jpg

Conegliano (Tv), 9 novembre 2016
Fonte foto: © Cristiano Spadoni - AgroNotizie

Diverse regioni europee sono già colpite da Esca, Eutipiosi e altre malattie del legno, e sempre maggiore è la diffusione della flavescenza dorata e dei suoi insetti vettori. I danni qualitativi, economici e sociali di queste patologie sono molto importanti, in alcune zone è addirittura a rischio la viticoltura. Di questo si parlerà il prossimo 9 novembre nell'Aula Magna del Centro interdipartimentale per la ricerca in viticoltura ed enologia, Cirve, dell'Università di Padova, a Conegliano (Tv) in occasione dell'incontro "Scienza & pratica vs malattie del legno & flavescenza dorata" realizzata nell'ambito del progetto Winetwork.

Negli ultimi decenni sono stati svolte numerose ricerche per comprendere il fenomeno, e molti viticoltori hanno testato diverse pratiche tese a prevenire o combattere le malattie. Il progetto ha raccolto tutte le conoscenze scientifiche e pratiche oggi disponibili sull'argomento, e le sta rendendo disponibili a tutti gli attori della filiera vitivinicola per aiutarli a proteggere le loro vigne.

Il congresso di Conegliano presenta lo stato dell'arte delle conoscenze a livello mondiale e rappresenta un'unica opportunità per lo scambio di esperienze tra ricercatori e viticoltori in un contesto internazionale, affinché ognuno possa ricavarne la migliore attuale strategia per il controllo di queste patologie.

Iscrizioni a quota ridotta entro il 4 novembre 2016
Termine di iscrizione: 7 novembre 2016 o al raggiungimento del numero massimo di partecipanti.

Per maggiori informazioni clicca QUI

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner