Avviso ai naviganti n° 16. Glifosate: le restrizioni votate a luglio

Normativa europea

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Dopo il regolamento che ha solamente prorogato la scadenza dell'approvazione comunitaria del glifosate sino alla fine del 2017 o entro sei mesi dopo che l'Echa avrà deciso sulla sua classificazione tossicologica, siamo in grado di anticiparvi le restrizioni che i rappresentanti dei ventotto paesi membri, Regno Unito compreso, hanno votato all'unanimità nella riunione tenutasi a Bruxelles l'11 e il 12 luglio.

In particolare gli stati membri dovranno attuare le misure di gestione del rischio per rimediare alle criticità segnalate nell'aggiornamento del cosiddetto "Review Report" approvato nella riunione del 27 giugno 2016.

In particolare:
Protezione acque sotterranee e utilizzi non agricoli
gli stati membri dovranno porre particolare attenzione alla protezione delle acque sotterranee nelle zone vulnerabili, con particolare riferimento agli usi non agricoli

Restrizioni in aree frequentate dalla popolazione
gli stati membri dovranno porre particolare attenzione ai rischi dell'uso in aree utilizzate dalla popolazione (parchi e giardini pubblici, campi sportivi e aree ricreative, cortili delle scuole e parchi gioco per bambini, aree in cui sono ubicate strutture sanitarie) o da gruppi vulnerabili, quali ad esempio le donne incinte e in allattamento, i nascituri, i neonati e i bambini, gli anziani, i lavoratori e i residenti fortemente esposti ai pesticidi sul lungo periodo

Restrizioni sugli utilizzi in pre-raccolta
gli stati membri dovranno evitare alcuni usi impropri in pre-raccolta diversi dal controllo delle infestanti, ad esempio per facilitare la trebbiatura del frumento o regolare la maturazione di alcune colture

E l'ammina di sego etossilata?
In questo caso l'emanando regolamento si sbilancia maggiormente, obbligando gli stati membri ad assicurarsi che i prodotti fitosanitari a base di glifosate non contengano questo coformulante: ammina di sego etossilata o POE-tallowamine (CAS No 61791-26-2)

Ma quando?
Indubbiamente i tempi saranno stretti: il regolamento si autodefinisce "vincolante" nella sua interezza e direttamente applicabile in tutti gli stati membri (pleonasmo: i regolamenti per definizione sono direttamente applicabili), che dovranno quindi attuare una revisione delle attuali autorizzazioni, isolare quelle con l'ammina di sego etossilata e sancire restrizioni per quelle che rimarranno.
A questo e agli altri quesiti che sorgono spontanei cercheremo di rispondere quando usciranno i relativi provvedimenti.

Approfondimenti per studiosi, addetti ai lavori o semplicemente curiosi
  1. Regolamento 2016/1056 Regolamento di esecuzione (Ue) 2016/1056 della Commissione del 29 giugno 2016 che modifica il regolamento di esecuzione (Ue) n. 540/2011 per quanto riguarda la proroga del periodo di approvazione della sostanza attiva glifosato
  2. Risultato della votazione delle nuove condizioni di approvazione della sostanza attiva glifosate

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 268.690 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner