Roberto Rinaldin, nuovo presidente Unacma

Eletto all'unanimità durante il consiglio direttivo dello scorso 15 ottobre, il nuovo presidente Unacma svolgerà il proprio incarico con l'aiuto di tre vicepresidenti scelti nella medesima occasione

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

nuovo-presidente-roberto-rinaldin2014.jpg

Il nuovo presidente Unacma Roberto Rinaldin
Fonte foto: Unacma

Si è svolto mercoledì 15 ottobre il consiglio direttivo di Unacmal'Unione nazionale dei commercianti di macchine agricole.

Di recente elezione - leggi articolo -, il consiglio Unacma, ben rappresentato da una componente giovane portavoce della volontà di cambiamento e rinnovamento annunciata dall'associazione, ha condiviso all'unanimità tutte le votazioni che hanno portato, tra l'altro, alla nomina del nuovo presidente.

Nomina che investe dell'importante incarico, come già preannunciato da indiscrezioni delle scorse settimane, Roberto Rinaldin, titolare dell’azienda di famiglia in provincia di Treviso.
Il lavoro del nuovo presidente Unacma verrà coadiuvato da tre vicepresidenti in forze di specifiche deleghe.

Confermato nell'incarico di vice presidente Nord, vicepresidente vicario e tesoriereAlberto Tonello, presidente dell’Acma di Treviso, dispone di delega ai rapporti con le fiere locali.

Il presidente uscente 
Carlo Zamponiper mantenere un segno di continuità nelle rappresentanze all'interno di enti associazioni di cui fa parte da anni, è ora vice presidente Centro con delega ai rapporti istituzionali.

Infine, Francesco Barnaba, della provincia di Bari, con delega ai rapporti di partnership dell’associazione ha ricevuto l'incarico di vice presidente Sud.

In giunta sono, saranno poi Cristina Rossi della ditta Rossi srl in provincia d’Arezzo, alla sua seconda nomina; Alessandro Pucci della ditta P.M. & B. srl in provincia di Viterbo e Maurizio Foschini, dirigente addetto all’area macchine del Consorzio agrario di Ravenna la cui nomina vuole dare un chiaro segnale di maggior dialogo tra la rete di concessionari privati e i Consorzi agrari, la cui presenza tra gli associati è significativa.

Cooptati come previsto dallo statuto, due nuovi consiglieri, Stefano Cognolato della ditta MAC di Cognolato in provincia di Padova e Daniele Danieli della ditta Danieli Macchine Agricole in provincia di Treviso.

Una elezione da cui risulta un consiglio direttivo nel quale c'è una rappresentanza di tutti i brand di trattori e nel quale si rafforza la presenza numerica di concessionari del nord est e del Lazio.

Gianni di Nardo rimane in carica come Segretario Generale.

Il prossimo appuntamento è fissato per venerdì 14 novembre presso il padigione 42 di Eima 2014 per l'elezione dei revisori dei conti e per la presentazione di altre importanti iniziative in programma.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 266.025 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner