Vigna e olivo 2015, appuntamento con l’olivo

Sarà la città di Andria, il 27 febbraio, ad ospitare la seconda data dedicata al comparto olivicolo

Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Adama Italia, Bayer, CBC (Europe) :: Divisione Biogard, UPL Italia.

vigna-olivo-2015-barletta.jpg

Andria, 27 febbraio

Vigna e Olivo” chiude la sua terza edizione, e lo fa ad Andria, nella città simbolo dell’olivicoltura pugliese e italiana. Dopo il successo dell’appuntamento dedicato alla vigna (a Barletta), il doppio evento organizzato dall’Associazione Vento di Maestrale con il patrocinio della Federazione regionale degli Ordini dei dottori agronomi e dottori forestali della Puglia, vedrà dunque l’olivo come protagonista della seconda tappa.

L’incontro che si terrà venerdì 27 febbraio alle 16.00 nella sala “l’Ottagono” (ingresso gratuito) offrirà un palinsesto di rilievo con le conferme del primo appuntamento al quale si assocerà uno spazio dedicato alla situazione del mercato oleario. Mercato che ha visto nell’ultima campagna olivicola e olearia una stagione davvero singolare legata ad una carenza di prodotto e il conseguente innalzamento dei prezzi dell’olio extravergine. Sarà dunque Giovanni Cassetta - export manager di Sud Italia Alimentari a discuterne nell’intervento di chiusura dal titolo “Il mercato dell’olio: situazione attuale e prospettive”.

Per le altre tematiche, confermato l’intervento del professor Simone Pascuzzi – Dipartimento di Scienze agro-ambientali e territoriali Università degli Studi di Bari Aldo Moro, che interverrà sul tema centrale della nuova edizione di Vigna e Olivo ovvero "Il Piano di azione nazionale (Pan) e il controllo delle macchine irroratrici" e lo spazio dedicato alle società impegnate nell’offrire strumenti innovativi o progettualità per il comparto olivicolo.  Ecco dunque le soluzioni per una difesa fitosanitaria sostenibile con gli interventi di Andrea Bergamaschi Upl, Francesco Guastamacchia - Sipcam, Gianpaolo Destefani - Dow AgroSciences, Maria Di Martino – Certis Europe, Filippo Rotunno – Biogard, Giuseppe Cortese  – Bayer CropScience , Giuseppe Rosa – BASF e Girolamo Lamanuzzi - Adama.

Non mancherà la parte dedicato alla fertilizzazione con alcune proposte discusse da Lorenzo Vecchietti - Hydro Fert, e Antonio MonteforteBiovegetal, per una nutrizione sostenibile delle colture. I lavori, anche in questo nuovo appuntamento, saranno coordinati da Gianluca Chieppa, agronomo referente della Comunicazione per la Federazione regionale degli Ordini dottori agronomi e dottori forestali della Puglia, che aprirà l’incontro con i saluti di Gerardo Tedesco – presidente dell’associazione “Vento di Maestrale”.

“Vigna e olivo 2015” dunque, come per la scorsa edizione, oltre a comunicare alle imprese, tecnici e addetti ai lavori, gli strumenti innovativi e le progettualità per una gestione sostenibile delle due colture, apre ad altre tematiche di primaria importanza per il comparto vitivinicolo e olivicolo del territorio, per guardare al futuro con un approccio sempre al passo coi tempi. Previsti crediti formativi per i dottori agronomi e dottori forestali iscritti agli Ordini professionali della Puglia.

Scarica il programma