Sistri, indietro tutta

Sospensione a tempo indeterminato per il Sistema di tracciabilità dei rifiuti. In attesa di indagini approfondite anche i pagamenti per il 2012 sono in stand-by

Michela Lugli di Michela Lugli

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

sistri.jpg

Sistri, bloccato ad un soffio dalla partenza

Proposta pochi giorni fa dal ministro dell’Ambiente, Corrado Clini ,al Consiglio dei ministri, la sospensione del sistema Sistriallo scopo – si legge nella nota emessa dal ministero -, di effettuare le verifiche sulla sua funzionalità richieste in seguito al parere del Digitpa, l'Ente nazionale per la digitalizzazione della pubblica amministrazionetrasmesse al ministero lo scorso 16 maggio.

 

Ad un passo dal traguardo

Dopo una serie di innumerevoli rinvii iniziati nel 2009, questa volta non ce l'ha fatta per una manciata di giorni: doveva entrare in vigore il primo luglio prossimo.
Le questioni sollevate dalla relazione del Digitpa riguardano sia le procedure seguite da parte del ministero per l’affidamento a Selex-Finmeccanica della progettazione e realizzazione del sistema, sia i suoi costi che il suo funzionamento.
La relazione è ora stata trasmessa all’Avvocatura dello Stato e al Comando del Nucleo operativo ecologico dei Carabinieri per le valutazioni di competenza cui si aggiunge una valutazione interna al ministero richiesta da Clini.

Le verifiche avviate richiedono tempi non compatibili con l’entrata in funzione del Sistri il 1 luglio prossimo – annuncia la nota ministeriale -, per questo il Ministro ha proposto di sospendere gli effetti del contratto stipulato tra il ministero dell’ambiente e la Selex. Contestualmente – prosegue -, il ministro ha proposto di sospendere il pagamento dei contributi da parte delle imprese per l’anno 2012. Il periodo di sospensione - la cui durata massima è fissata al 30 giugno 2013 - sarà necessario a decidere definitivamente se il sistema funziona, se deve essere modificato o sostituito. In ogni caso – chiude la nota -, è necessario avere a disposizione un sistema efficiente per la tracciabilità dei rifiuti”, richiesto dall'Europa e di cui oggi siamo sprovvisti.

La sospensione avverrà con il prossimo decreto legge che stiamo varando", ha annunciato il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, ribadendo l'esigenza di individuare “presto soluzioni alternative''.

 

 

 

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: rifiuti ministro sistri

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.368 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner