CARICAROTOBALLE M12

Mutti Amos - Speciale Eima International 2006
Mutti Amos / L'unico sul mercato italiano ed estero che, grazie alla completa serie di movimentazioni idrauliche con martinetti, consente ad un unico operatore di effettuare le tutte le fasi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 12 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

LogoMutti_150.jpg

Speciale Eima 2006

Il caricarotoballe della ditta Mutti Amos Macchine Agricole srl denominato M12 è l’unico
sul mercato italiano ed estero che, grazie alla completa serie di movimentazioni idrauliche con martinetti, consente ad un unico operatore di effettuare le varie fasi di carico, trasporto e scarico delle rotoballe.
Grazie alla nuova tecnologia Galileo MM100, progettata dall’azienda, tutte le operazioni vengono effettuate automaticamente dalla macchina, l’operatore dovrà solo controllare le varie fasi di lavoro restando concentrato sulla guida e operando così in completa sicurezza.
Inoltre la pulsantiera , dotata di un display luminoso con memorie, è in grado di fare il conteggio sia parziale che totale dele rotoballe caricate.
Prima di questa applicazione tutti gli imput per le movimentazioni idrauliche dovevano necessariamente essere dati dall’operatore alla guida del trattore.
Ma con il nuovo caricarotoballe l’operatore dovrà solo accostarsi alla rotoballa con la pinza ed azionare l’automatismo, perché la macchina azionerà tutte le movimentazioni idrauliche e la rotoballa sarà correttamente posizionata sul carro. Anche la fase conclusiva avviene in modo automatico e controllato grazie ai sensori ottici posti nella parte posteriore che bloccano l’arretramento della catenaria e preparano le rotoballe allo scarico.
La macchina è omologata, certificata, brevettata.

Pad. 30 - Stand C/31

Per informazioni:
Mutti Amos Macchine Agricole srl
Via dell’Industria, 24 - 46041 Asola (Mn) - Tel. 0376 710495 Fax 0376 710798 info@muttiamos.it www.muttiamos.it

Fonte: Agronotizie

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 185.700 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner