Agrofarmaci In&Out: cosa entra, cosa esce, cosa cambia

16 giugno 2020: formulati che arrivano, formulati che ci lasciano e modifiche di etichetta significative. Una sintesi periodica di cosa cambia fra gli agrofarmaci

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

flacone-agrofarmaci-gli-aggiornamenti-tema-caldo-dicembre-2019-fonte-image-line.jpeg

In&Out: quello che cambia nel mondo degli agrofarmaci

Dodicesima puntata di "In&Out", con l'aggiornamento dei formulati che entrano ed escono nei cataloghi di diverse aziende. Nel computo anche eventuali autorizzazioni in deroga.

Al 16 giugno, fra le nuove sostanze attive o agenti attivi risultano autorizzate due new entry, ovvero l'olio di garofano e l'acido indolbutirrico. Il primo è classificato come nematocida ed è estratto da Eugenia caryophillata, meglio conosciuta come chiodi di garofano. Il secondo favorirebbe la formazione delle radici nelle talee erbacee e legnose.

Di seguito, l'aggiornamento su cosa è invece avvenuto tra i formulati commerciali fino al 16 giugno 2020, in accordo con quanto riportato in banca dati Fitogest.
 

In: nuovi formulati a catalogo

Si ribadisce che new entry non significa necessariamente "nuove registrazioni", dato che alcuni di questi formulati riportano autorizzazioni ministeriali che possono datare diversi anni.
 
Le new entry al 16 giugno 2020 non prevedono fungicidi e insetticidi.

Ben quattro le novità da L.Gobbi, con Chryzotop Verde 0.25%, Rhizopon Aa Polvere 0.5%, Rhizopon Aa Polvere 1% e Rhizopon Aa Polvere 2%. Tutti a base del sopra citato acido indolbutirrico.

Erbicidi
A catalogo Corteva Agriscience risulta Loyant 25 Neo EC, diserbante per il riso a base di florpyrauxifen-benzil. Da Syngenta viene invece proposto Dicuran Plus (ex Legacy Plus), diserbante per olivo, frumento e orzo a base di clortoluron e diflufenican.

Nematocidi
Xeda Italia propone Eugenio, prodotto a base del succitato olio di garofano.

 

Out: i formulati che ci lasciano

Rispetto all'ultimo aggiornamento del 21 maggio sono stati revocati i seguenti formulati commerciali.

Revocati il 9/01/20, avranno l’ultima commercializzazione possibile il 30 giugno 2020 e l’ultimo impiego in campo il 30 giugno 2021:
  • Adress
  • Armor 75 Wp
  • Balance

Revocati il 1/08/19 avranno l’ultimo impiego il 30 giugno 2020:
  • Betanal Expert
  • Betanal Expert Evo
  • Betanal Maxxpro
  • Contatto Più Extra

Revocati il 17/06/19 avranno l’ultimo impiego il 17 giugno 2020:
  • Blend
  • Blendor

Revocati il 1/10/19 avranno l’ultimo impiego il 30 giugno 2020:
  • Chimigor 40 St
  • Cyclone
  • Dacol L 40 St
  • Danadim 400 St
  • Deserve
  • Diamant
  • Dietol Plus 40 St
  • Dimethoat 40 St
  • Dimistar 40 St
  • Gardius 40 St
  • Heteran Top
  • Mateo
  • Neptune
  • Perfekthion Top
  • Potclean 2g
  • Rodacus 40 St
  • Rogatox 40 St
  • Rogor 400 St
  • Rogor L 40 St
  • Rokar 400 St
  • Ronstar Fl

Revocati il 18/06/19 avranno l’ultimo impiego il 18/06/20:
  • Cymoxan M
  • Insegar
  • Micexanil
  • Micexanil Bianco
  • Rifle 44
  • Rifle 44 Blu
  • Sarmox M Bianco
  • Sarmox M Blu

Revocati il 9/01/20 avranno l’ultima commercializzazione il 30/06/20 e l’ultimo impiego il 30/06/21:
  • Glean 75 Px
  • Match Top
  • Trigard 75 Wp

Revocato il 28/06/19 avrà l’ultimo impiego il 28/06/20:
  • Harass
 

Cosa cambia in chi resta

Le informazioni che seguono sono relative alle "comunicazioni obbligatorie" inviate periodicamente dalle aziende produttrici che afferiscono al sistema SDS-OnDemand® per la distribuzione e l'aggiornamento delle schede di sicurezza.

Bayer informa che Prosaro, fungicida a base di tebuconazolo e protioconazolo, è stato autorizzata per l'impiego eccezionale su mais contro elmintosporiosi e fusariosi. Il periodo applicativo permesso è di 120 giorni, dal 29 maggio al 25 settembre 2020.

Syngenta comunica che oltre ad aver cambiato nome, da Legacy Plus a Dicuran Plus, l'etichetta dell'erbicida avrà anche le seguenti modifiche:
  • ampliamento della dose di applicazione su frumento tenero (1,75 - 4,5 L/ha invece di 1,75 - 3 L/ha), su frumento duro (2 - 4,5 L/ha invece di 2 L/ha) e su orzo (1,75 - 4,5 L/ha invece di 1,75 - 2,5 L/ha);
  • applicazione in post-emergenza precoce a partire dalla seconda foglia (invece della terza foglia di Legacy Plus).
Sempre la Casa di Basilea comunica che con decreto del 28 aprile 2020, si è concluso il processo di ri-registrazione dell'erbicida Manta Gold, a base delle sostanze attive fluroxipir, clopiralid e MCPA. Le variazioni principali rispetto alla precedente etichetta sono le seguenti:
  • aggiunto l’impiego su triticale;
  • tra le infestanti controllate sono state aggiunte cardo mariano (Silybum marianum) e stoppione (Cirsium arvense);
  • l’epoca di applicazione è “dall’accestimento al 2° nodo” (prima era consentito l’impiego fino a fine levata);
  • eliminato l’intervallo di sicurezza;
  • autorizzata una lieve modifica di composizione.

Disclaimer:
i seguenti articoli intendono fornire una panoramica periodica di ciò che è cambiato in banca dati Fitogest nelle ultime settimane. Per avere specifici dettagli su ogni modifica è però consigliabile attivare il servizio Fitogest+, il quale dà accesso a una serie di informazioni più approfondite e permette ricerche più raffinate in banca dati.
  • quali fonti sono state utilizzate le pagine relative agli ultimi preparati in commercio, le ultime sostanze attive, lo scadenzario (per utenti Fitogest+), come pure le mail di aggiornamento fornite settimanalmente dal servizio SDS-OnDemand® in cui sono contenute le "comunicazioni obbligatorie" delle aziende;
  • criteri per le novità: gli utenti di Image Line potranno trovare i prodotti che da poco risultano a catalogo delle diverse aziende distributrici, il che non equivale a "nuove registrazioni". Possono infatti essere formulati pre-esistenti, ma che non risultavano precedentemente "a catalogo" su Fitogest per quella data azienda;
  • se vi sono formulati i cui Decreti autorizzativi non sono stati ancora inviati a Image Line per l'inserimento in banca dati, questi non possono essere citati nei presenti articoli;
  • attenzione: la commercializzazione e l'uso dei singoli formulati richiedono sempre la coerenza dell'etichetta con quanto stabilito dalla normativa: si ricorda quindi che prima di ogni vendita o utilizzo in campo è preciso dovere della rivendita e dell'utilizzatore verificare la correttezza dei contenuti dell'etichetta riportata sulle confezioni, incluse le eventuali modifiche subentrate nel frattempo.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: agrofarmaci fungicidi insetticidi erbicidi normativa agrochimica

Temi caldi: Agrofarmaci: gli aggiornamenti