Lanciato il marchio Trichoderma by Isagro

Il Trichoderma è l'ingrediente essenziale per i bioagrofarmaci Radix Soil ed Ecofox Life e per i biostimolanti Biocross del nuovo marchio Isagro

Info aziende
logo-trichodermabyisagro-fonte-isagro.png

Le bio-specialità del marchio Trichoderma by Isagro difendono le colture dai parassiti fungini terricoli, dal mal dell'esca e favoriscono lo sviluppo radicale
Fonte foto: Isagro

A circa vent'anni dalla commercializzazione di soluzioni Isagro a base di ceppi di Trichoderma (T. asperellum T.gamsii), la società milanese lancia Trichoderma by Isagro, il marchio che identifica i prodotti della casa e quelli di terzi che utilizzano la sua bio-specialità.

Isagro, dal 2001, offre all'agricoltura una soluzione nata nel suo Centro ricerca di Novara, in collaborazione con le Università di Pisa e di Cagliari, precorrendo i tempi. Da allora ad oggi molte cose sono cambiate: problematiche fitosanitarie inedite e drammatiche legate ai cambiamenti climatici, difesa chimica sguarnita di principi attivi, apertura al bio-controllo da parte dei legislatori nazionali e comunitari.

Il marchio Trichoderma by Isagro è a difesa degli agricoltori, ai quali sempre più frequentemente vengono offerte soluzioni che nulla hanno di scientificamente dimostrabile.
Al contrario, le soluzioni col nuovo marchio sono commercializzate dopo rigorose prove di laboratorio validate in campo, com'è tradizione per Isagro, leader nell'agrofarma.

Soluzioni made in Italy, durabilità nel tempo senza eguali e risultati tangibili su svariate colture sono i plus dei due bioagrofarmaci Isagro di punta: Radix Soil®, indicato per orticole, ornamentali, floricole, frutticole e forestali contro i marciumi parassiti fungini terricoli ed Ecofox Life® contro il mal dell'esca della vite.

A questi va aggiunta la linea di biostimolanti Biocross® (Trichoderma più Micorrize e batteri del suolo) destinata a orticole, floricole e fruttiferi con azione specifica sul suolo per renderlo ostile all'ingresso dei parassiti e sulla stimolazione dello sviluppo radicale.