Xedavir e i suoi "fratelli"

I prodotti di Xeda Italia sono a base di microrganismi utili per i terreni agricoli

Info aziende
xedavir-fonte-xeda.jpg

L'utilizzo di questi prodotti microbiologici è ammesso in biologico ed in agricoltura integrata

Il prodotto fungicida Xedavir contiene un ceppo selezionato di Trichoderma asperellum, microrganismo capace di competere con i più diffusi patogeni del suolo, proteggendo gli apparati radicali delle colture. Caratteristiche fondamentali del ceppo TV1 sono la capacità di riprodursi e sopravvivere nel terreno in condizioni anche sfavorevoli, grazie all'elevata efficienza nell'impiego dei nutrienti del suolo e alla competitività, talvolta aggressiva, verso altre specie di microrganismi.
L'attività di antagonismo del Trichoderma asperellum si manifesta anche in condizioni di pH, salinità e temperatura molto variabili e grazie anche alla notevole produzione di conidi e clamidiospore, il fungo colonizza velocemente i substrati.

Ci sono altri fertilizzanti naturali a base di microrganismi utili alla preservazione degli equilibri naturali e della fertilità del suolo. In particolare Xeda Italia propone i prodotti TA44, Sandek e IF23.

TA44 è un formulato specifico per applicazioni radicali, a base di micorrize e microrganismi antagonisti con anche elevate capacità stimolanti nei confronti della pianta. Formulato come polvere bagnabile va applicato in pre-semina/pre-trapianto in modo localizzato al terreno, oppure integrandolo ai substrati. Contiene batteri della rizosfera, micorrize, Trichodermaveicolati tramite una matrice organica (ammendante vegetale semplice). Trova applicazione su fruttiferi, orticole, nella preparazione di terricciati, in vivai e su colture floreali, forestali ed ornamentali.

Sandek è un inoculo di funghi micorrizici (Glomus spp.), Trichoderma spp. e soprattutto Bacillus subtilis ad elevata concentrazione. Contiene anche una matrice organica formulata come polvere bagnabile. Su fruttiferi, ortaggi, floreali e ornamentali si applica fuori suolo, in idroponica, oppure per concimazione fogliare, radicale e al terreno.

IF23 è un concime specifico per applicazioni radicali che migliora la fertilità del terreno grazie ad una buona dotazione di azoto e fosforo. La peculiarità del prodotto è la presenza di un ceppo di Fusarium ipovirulento, grande colonizzatore di spazio e competitore di nutrimento nella rizosfera e sulle superfici radicali. IF23 favorisce la creazione e il mantenimento di suoli soppressivi dove il Fusarium oxysporum patogeno pur essendo presente, vede molto ridotta la sua potenza infettiva e la sua virulenza a causa della competizione e dell'antagonismo in atto.
 
Prodotti di Xeda Italia

L'utilizzo di questi prodotti microbiologici è ammesso in biologico ed in agricoltura integrata, l'applicazione è senza dubbio favorito dalla notevole compatibilità fisica e chimica con prodotti fertilizzanti, insetticidi, erbicidi residuali e addirittura numerosi fungicidi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 201.618 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner