Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Meno male c'è ditianon

Una molecola alla volta: giunto quasi al quarantesimo compleanno, il fungicida di contatto continua a rappresentare un riferimento tecnico in alcuni specifici segmenti colturali

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

una-molecola-alla-volta-dithianon.png

Una molecola alla volta: ditianon

Melo, pero, ma anche vite, inclusa l'uva da tavola. Questi i campi di impiego di ditianon, fungicida organico della famiglia dei tiocianochinoni. Registrato per la prima volta da Basf in Italia nel 1981 con il marchio Delan PB 75, ditianon si sta quindi avvicinando al suo quarantesimo compleanno dopo aver raccolto fino a 61 differenti formulazioni commerciali nel corso del tempo.

Dotato di scarsa solubilità in acqua, meno di un milligrammo per litro, mostra un coefficiente di ripartizione ottanolo/acqua di circa 3,2. Ciò conferisce alla molecola una scarsa attitudine a migrare nelle acque, permanendo al contrario adesa sia alle superfici vegetali sia alla sostanza organica del suolo. Per tali ragioni il fungicida resiste bene al dilavamento. 

Dal punto di vista agronomico ditianon possiede azione preventiva e curativa per contatto fogliare, esaltandosi la sua azione in presenza di temperature e umidità elevate. Ben tollerato dalle colture, possiede anche un'apprezzabile azione stimolante sulla vegetazione e sulla cicatrizzazione di tessuti lesionati da grandine o da altri fattori esterni.

Classificato dal Frac nel gruppo M9, ovvero "attività di contatto multi-sito", ditianon appare la soluzione ideale anche per quanto riguarda la gestione e la prevenzione delle resistenze, essendo difficile che una mutazione casuale di un patogeno possa renderlo resistente all'azione della molecola. Nel suo spettro d'azione ricadono quindi la ticchiolatura del melo, come pure la peronospora della vite, ovvero le due patologie regine di queste colture. Per quanto riguarda infine gli intervalli di sicurezza, questi sono pari a 21 giorni su melo e pero e di 40 giorni su vite da tavola e da vino.


I formulati in banca dati Fitogest.com

I formulati citati nel presente articolo sono solo quelli al momento autorizzati in Italia, per come risultano dalla banca dati Fitogest.com.
  • Delan 70 WG, con la sostanza attiva da sola, al 70% sul prodotto;
  • Delan Pro, ove ditianon è posto in miscela con fosfonato di potassio;
  • Delan SC, soluzione concentratat a 500 grammi per litro di ditianon;
  • Forum Gold, in miscela con dimetomorf;
  • Maccani, in miscela con pyraclostrobin;
  • Pergado D, in miscela con mandipropamid.;
  • Vision Plus, in miscela con pirimetanil.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: peronospora ticchiolatura

Temi caldi: Una molecola alla volta