Dalla fiera al campo, Enovitis farà tappa in Puglia

Cantina Torrevento, Corato (Bari), 17-18 giugno 2016, in collaborazione con Fieragricola. L'evento è organizzato da Unione italiana vini e Veronafiere. Il premio "Vota il trattore" è promosso con il supporto di Macgest

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

enovitis-in-campo-2016-web-fieragricola-veronafiere-uiv.jpg

Dopo la Sicilia, la Puglia. Saranno infatti i filari della Tenuta Torrevento, 250 ettari nella Murgia Settentrionale a Corato in provincia di Bari, ad accogliere i prossimi 17 e 18 giugno l'edizione 2016 di Enovitis in Campo, la manifestazione targata Unione Italiana Vini-VeronaFiere dedicata alla promozione delle tecnologie per la viticoltura e l'olivicoltura.
 



Presentata nel corso di Fieragricola 2016, la manifestazione si inserisce in un percorso che ha portato a creare una vera e propria piattaforma informativa: è dal 1997 infatti che Unione Italiana Vini con il brand Enovitis organizza eventi dedicati al comparto dei prodotti, attrezzature e servizi per la viticoltura e l'olivicoltura.
 
Sotto questo brand a febbraio 2014 Unione italiana Vini e Veronafiere hanno siglato una partnership per raggiungere l'obiettivo di diventare insieme il riferimento europeo per la promozione delle tecnologie per la viticoltura. Spazio quindi ad una serie di appuntamenti di natura informativa, formativa e di relazione business tra gli attori del comparto: networking e agenda setting per Enovitis Business, predominanza espositiva e di marketing di prossimità per Enovitis in Fieragricola, natura dimostrativa con sperimentazioni delle tecnologie per Enovitis in Campo, confronto permanente sui contenuti viticoli di natura tecnico-scientifica tra gli attori del ciclo economico negli incontri Tergeo.
 
L'articolo continua dopo il video

In Puglia, accanto alle prove dinamiche in campo, è previsto l'allestimento di aree tematiche statiche dedicate ad argomenti specifici
Particolarmente ricco si annuncia poi il programma collaterale, con una forte connotazione formativa nei riguardi degli operatori della filiera, che sarà sviluppato attraverso seminari e workshop dedicati alle nuove frontiere dell'innovazione in viticoltura, con particolare attenzione alla realtà pugliese e alla coltivazione biologica.
Protagonisti a Enovitis in Campo 2016 saranno poi l'Innovation Challenge, il premio assegnato da un Comitato scientifico alle migliori innovazioni tecnologiche presentate in fiera...
 
 
...e l'iniziativa "Vota il trattore", che eleggerà la macchina più votata tra quelle esposte e provate in fiera, grazie al supporto di Macgest.
 

Com'è andata in Fieragricola?

Il padiglione 4 di Veronafiere, dedicato a "Vigneto e Frutteto" è stato il trampolino di lancio per il prossimo appuntamento pugliese.
Innovazione e aggiornamento professionale sono state le parole d'ordine degli workshop tecnico-scientifici e dei seminari Tergeo, che hanno puntato i riflettori su tematiche di grande attualità con lo scopo di rispondere in modo concreto alle esigenze della viticoltura e olivicoltura moderna. 
Grande affluenza anche al Sensory Bar curato Unione Italiana Vini dove - attraverso degustazioni guidate e sessioni formative di analisi sensoriali - protagonista è stata un'ampia selezione di vini e olii italiani. All'appuntamento scaligero il Sensory Bar si è presentato con la nuova brand identity, volta a sottolineare il suo ruolo attivo quale attività originale di servizio nella promozione del food & beverage.
"A Fieragricola, con Enovitis è nato un nuovo ‘luogo' dove l'esposizione della migliore tecnologia di settore ha trovato il suo naturale completamento" ha commentato Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere. "La partnership con Unione Italiana Vini per identificare nel brand Enovitis un punto di riferimento europeo per la promozione delle tecnologie per la viticoltura ha centrato l'obiettivo”. 

"Il successo di Enovitis a Fieragricola" ha commentato Francesco Pavanello, direttore generale di UIV "conferma come per gli operatori della filiera sia sempre più strategico e irrinunciabile poter accedere a contenuti qualificati di innovazione che possano favorire lo sviluppo e la crescita del settore in un'ottica di sostenibilità globale. Ma conferma anche come la vera innovazione nasce solo quando sono coinvolti, in un sistema di relazioni forte e sinergico, tutti i soggetti e i livelli della filiera. La ricerca teorica che accoglie e studia i bisogni delle aziende e la ricerca applicata, quella dei fornitori di servizi, prodotti e attrezzature, che li interpreta e li concretizza in soluzioni produttive”.

E di "contenuti” ne sono stati prodotti tantissimi, grazie all'intenso programma di incontri e workshop tecnico-scientifici che ha animato l'area Enovitis Forum ed alla più ampia diffusione che ne verrà data grazie alla nuova piattaforma uivmedia.it, il primo portale dedicato all'informazione multimediale di Unione Italiana Vini, dove dalle prossime settimane sarà dunque possibile assistere "in differita” a tutto quanto è stato Enovitis in Fieragricola, grazie all'ampia copertura che è stata fatta dell'evento e dei suoi protagonisti dal Corriere Vinicolo, organo di informazione di Unione Italiana Vini, che a Verona è stato costantemente "on air”. 
 

Per saperne di più, ecco un ulteriore video:


Per informazioni tecniche sulla manifestazione:
Segreteria Organizzativa Enovitis
Tel: 045 4851408 info@enovitis.it

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 221.286 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner