Conti Zecca, una storia secolare proiettata al futuro

Intervista di AgroNotizie a Greta Persano, dell'ufficio marketing della storica realtà vitivinicola del Salento

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

valentino-caputo-conti-zecca-fonte-lorenzo-pelliconi.jpg

Valentino Caputo, direttore commerciale Italia di Conti Zecca
Fonte foto: © Lorenzo Pelliconi - AgroNotizie

I Conti Zecca, produttori da cinque secoli nel cuore del Salento, guardano sempre di più al futuro. La realtà vitivinicola del Salento, con una storia di assoluta qualità fondata sui vitigni Primitivo, Malvasia Nera e Bianca oltre ad altre varietà autoctone pregiate, presente al Vinitaly al padiglione della Puglia, ha incontrato AgroNotizie per spiegare come si sta muovendo a livello di mercati, export e strategie su internet e di marketing digitale.

Quali sono le vostre prospettive per l'export in futuro? Su quali mercati potenzialmente interessanti intendete concentrare gli sforzi a livello commerciale?
Greta Persano, responsabile marketing e comunicazione: “Abbiamo una quota export del 30-40% rispetto al totale della produzione. Lo sbocco di mercato principale è il Nord Europa, con la Germania in testa. Anche il Giappone regala soddisfazioni. L’obiettivo è la Cina”.

Qual è il vostro approccio al tema del vino digitale e sul rapporto tra vino e internet?
Siamo presenti su tutti e tre i principali social network, Facebook, Twitter e Instagram. Riteniamo questi canali fondamentali per la promozione e il marketing relativa alla nostra attività e ai nostri vini. A questo si accompagna naturalmente la gestione del sito web istituzionale. Stiamo lavorando anche per crescere anche sotto il profilo dell’e-commerce, in particolare con alcuni prodotti di nicchia”.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: vino import/export mercati internet vinitaly e-commerce vitivinicoltura

Temi caldi: Vinitaly 2016

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.508 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner