Harmony® 50 SX®: il pilastro per i diserbi di erba medica e soia

Nel portfolio FMC spicca Harmony® 50 SX®, a base di tifensulfuron-metile, soluzione che si conferma riferimento tecnico per il controllo del romice nell'erba medica e del chenopodio nella soia

Contenuto promosso da FMC Agro Italia
fmc-harmony-apertura-2021.jpg

Le soluzioni di FMC per i diserbi di erba medica e soia

Gli oltre 700mila ettari di erba medica coltivati in Italia rappresentano quasi il 70% delle superfici complessivamente destinate a foraggere avvicendate. Il 37% di questi sono concentrati in Emilia Romagna, cui seguono le altre regioni del Centro Nord.

Fra le punte di diamante del proprio catalogo diserbi, FMC propone Harmony® 50 SX® a base di tifensulfuron-metile, erbicida selettivo per il diserbo in post emergenza di erba medica, soia e mais. Diversi i vantaggi apportati dalla soluzione della Casa americana:
  • proprietà ecotossicologiche molto favorevoli, grazie al basso dosaggio, alla bassissima tossicità e alla veloce degradazione;
  • formulazione SX® con maggior velocità di assorbimento da parte delle infestanti, maggiore completezza d'azione ed efficacia, minore suscettibilità al dilavamento e allo stress idrico e termico;
  • ottimale controllo del romice (Rumex spp.) su erba medica con conseguente miglioramento delle qualità organolettiche del foraggio. Il prodotto controlla anche altre importanti infestanti della medica come capsella, geranio, camomilla, senape, stellaria, veronica e poligoni. Harmony® 50 SX® rispetta invece la popolazione di graminacee eventualmente presente andando ad arricchire la qualità del foraggio soprattutto del primo taglio;
  • elevatissimo controllo del chenopodio su soia. Tifensulfuron-metile è oramai entrato in tutte le linee di difesa di post-emergenza per la sua sinergia con imazamox e per il suo ampio spettro d'azione che va a completare il controllo su infestanti come il chenopodio. La grande efficacia di Harmony® 50 SX® sul farinello si sta riscoprendo anche su mais, con interventi di rifinitura ad applicazioni di pre emergenza non più completamente risolutive su questa infestante.

Campo di erba medica in Provincia di Modena fortemente compromesso da un’infestazione di Romice
Campo di erba medica in Provincia di Modena fortemente compromesso da un'infestazione di romice

Per la migliore applicazione su erba medica si consiglia di utilizzare 30 grammi/ettaro disciolti in 100-400 litri di acqua per ettaro da applicarsi a fine inverno inizio primavera al momento della ripresa vegetativa su medicai dal secondo anno di impianto. Per ottimizzare l'efficacia su romice, applicare fino allo stadio di rosetta, con sufficiente massa fogliare e una temperatura di almeno 10°C.

Per il diserbo della soia l'etichetta riporta 7,5-12 grammi/ettaro applicato in post emergenza della coltura (stadio di 2-4 foglie vere) e delle infestanti. Molto importante risulta attenersi a queste indicazioni e non sottodosare il prodotto per evitare possibili cali di efficacia in futuro.

Per maggiori informazioni e dettagli, consultare l'etichetta del prodotto.
 
Cantiere di raccolta dell’erba medica
Cantiere di raccolta dell'erba medica