Cleanclaster: la soluzione per bypassare le resistenze

Il coadiuvante di Euro Tsa apporta una serie di benefici al diserbo e migliora il controllo delle infestanti più difficili da combattere

Info aziende
cleanclaster-opuscolo-fonte-euro-tsa.png

Cleanclaster riduce l'impiego del glifosate
Fonte foto: Euro Tsa

Al momento della semina, l'obiettivo principale è quello di avere un letto di semina privo di erbe infestanti.

La proposta di Euro Tsa per raggiungere questo obiettivo si chiama Cleanclaster®.

Cleanclaster® è l'unico coadiuvante per erbicidi a base di magnesio fosfonato 36.6% (=478.2 g/l - Autorizzazione del ministero della Salute n. 16208 del 12.01.2018) da utilizzare in miscela con i prodotti a base di glifosate che permette di ridurre sino al 50% le dosi riportete in etichetta.

Cleanclaster® è un coadiuvante fondamentale da aggiungere a tutti gli erbicidi e soprattutto ai prodotti a base di glifosate in quanto, grazie alla presenza del magnesio, permette di rendere l'infestante maggiormente sensibile. Inoltre il fosfonato, fungendo da carrier, trasporta efficacemente il glifosate all'interno dell'infestante, traslocandolo fino alle radici.
Grazie a questa particolare attività, Cleanclaster® permette di rendere nuovamente sensibili al glifosate anche le infestanti più difficili da combattere.

Cleanclaster® si impiega alla dose di 1,5 l/ha riducendo fino al 50% le dosi dei formulati a base di glifosate riportate in etichetta (vedi tabella esemplificativa sull'utilizzo di Cleanclaster®).

Può essere miscelato con i prodotti a base di metazachlor, per migliorare le performance nella fase di diserbo del colza.

Cleanclaster® apporta una serie di benefici al diserbo:
  • partner ideale di tutti gli erbicidi di post-emergenza e dei formulati a base di glifosate;
  • migliora la velocità di penetrazione e traslocazione degli erbicidi;
  • minore apporto di sostanza attiva erbicida nell'ambiente;
  • maggiore prontezza d'azione dell'erbicida;
  • migliore gestione delle infestanti di difficile controllo quali: malva, oxalis, ortica, convolvolo, gramigna;
  • consente di ridurre fino al 50% le dosi di glifosate normalmente utilizzate con notevole beneficio ambientale;
  • permette di ridurre il numero complessivo di trattamenti erbicidi durante la stagione;
  • riduzione della tensione superficiale sulla foglia con migliore distribuzione della soluzione erbicida;
  • efficacia dell'erbicida anche a basse temperature;
  • acidifica la soluzione (indicato per le acque dure e per ridurre il fenomeno della deionizzazione delle sostanze attive).

Come impiegare correttamente Cleanclaster®:


Si consiglia di inserire sempre per primo Cleanclaster® nella botte e di non miscelare con prodotti a reazione alcalina e/o contenenti calcio.

Scarica la brochure.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.731 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner