Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Boni protect: la soluzione biologica alle malattie da frigoconservazione del melo

Manica propone un fungicida microbiologico che non lascia residui

Info aziende
boni-protect-fonte-manica.png

Il prodotto è in granuli idrodispersibili
Fonte foto: © Manica

Boni protect di Manica è un fungicida microbiologico in granuli idrodispersibili contro le malattie da conservazione come Gleosporium sp., Monilia sp. e Penicillium sp. del melo.

Boni protect, a base del fungo Aureobasidium pullulans, è l’unico fungicida biologico autorizzato contro queste malattie.
Questo fungo agisce per antagonismo e sottrazione degli elementi nutritivi nei confronti di gleosporium sp., colonizzando le microlesioni presenti sul frutto e agendo da scudo naturale contro l’ingresso dei patogeni.

Boni protect va applicato, a seconda della strategia, 1 o 2 volte a tutta chioma: 20 giorni e 10 giorni prima della raccolta in una strategia bio e 10 giorni prima della raccolta in una strategia integrata; con una dose di 1,5 kg/ha in circa 1500 litri di acqua (0,1%).

Essendo un lievito naturalmente presente nell’ecosistema non dà residuo, non ha giorni di tempo di carenza, non sporca il frutto e può essere fatto tra uno stacco e l’altro.

Boni protect è un agrofarmaco registrato (n. 14950 del 22/05/2012) autorizzato in agricoltura biologica e integrata. Dal 2017 è stato inserito anche nei disciplinari di produzione integrata nazionali.

Per ulteriori dettagli scarica la brochure

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 22 febbraio a 136.610 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy