BASF Italia in prima fila ad Interpoma

Presentate le nuove soluzioni Delan® Pro e Vision® Plus, che rafforzano l'offerta dedicata alle pomacee. Guarda il video

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

basf-stand-interpoma-2016-fonte-basf.jpg

BASF a Interpoma 2016
Fonte foto: BASF Crop Protection

Dal 24 al 26 novembre 2016, il quartiere fieristico di Bolzano ha ospitato la decima edizione di Interpoma, fiera internazionale interamente dedicata alla coltivazione, conservazione e commercializzazione della mela che, con cadenza biennale, accoglie oltre 18mila visitatori specializzati provenienti dall'intera penisola italiana, ma anche dall'Europa e da tutto il mondo.

Un'edizione speciale, quella del 2016, pensata per festeggiare i primi dieci anni di questo importante appuntamento che, quest'anno, ha coinvolto l'intera città, oltre ad ospitare il congresso "La mela nel mondo".

La linea di soluzioni dedicata la difesa delle pomacee rappresenta il tema cardine dello stand della divisione Crop Protection di BASF Italia.
Un spazio articolato, dedicato all'innovazione sostenibile che BASF offre al mondo della frutticoltura.
Da marchi consolidati come Bellis®, Cantus® e Delan® 70WG a formulati di più recente introduzione come il fungicida Vision® Plus e la nuova formulazione Regalis® Plus, forte dell'effetto AgCelence®. A ricoprire il ruolo del protagonista Delan® Pro, la nuova formulazione dello storico fungicida.

"Interpoma si conferma un appuntamento centrale per la filiera italiana e internazionale del melo - commenta Vanes Rubboli, crop manager Frutta della divisione Crop Protection di BASF Italia - Siamo stati, quindi, decisamente orgogliosi di partecipare presentando il nostro Delan® Pro".

Marco Pancaldi, technical crop manager Frutta Crop Protection BASF Italia, rimarca: "La moderna formulazione di Delan® Pro massimizza l'efficacia nei confronti della Ticchiolatura, sia su melo che su pero. Questa nuova soluzione va a completare la nostra offerta, che risponde ai bisogni di una frutticoltura moderna e sostenibile".
 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 210.089 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner