Vinitech-Sifel 2016: appuntamento con l'innovazione

A Bordeaux, dal 29 novembre al 1° dicembre, la 20° edizione della vetrina della tecnologia e delle attrezzature per gli operatori delle filiere vitivinicola, arboricola e orticola

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

vinitech-sifel-logo-2016.jpg

Bordeaux, 29 novembre - 1 dicembre 2016

Business, innovazione e internazionalità. Sono queste le parole chiave dell'edizione numero venti di Vinitech-Sifel che si terrà dal 29 novembre al 1° dicembre prossimi al Parc des Expositions di Bordeaux, in Francia. Il ventesimo compleanno del Salone mondiale delle attrezzature e delle innovazioni per gli operatori delle filiere vitivinicola, arboricola e orticola sarà celebrato alla presenza di 800 espositori su 65.000 mq, in rappresentanza dei produttori provenienti da tutto il mondo.

La manifestazione biennale porrà l’accento in modo particolare sulle attività che agevolano il dialogo tra gli operatoriDelphine Demade, direttore della fiera, conferma: "Ogni operatore presente troverà a Vinitech-Sifel le soluzioni e le innovazioni per far evolvere la propria professione e le pratiche ad essa applicate".
 
Vinitech-Sifel, ha saputo rinnovarsi e innovare e lo ha fatto anche visivamente, infatti per questa edizione è stato creato un nuovo logo. La forte identità dal salone è affermata con una forma quadrata, rafforzata dal sottotitolo "Le Salon mondial vitivinicole, arboricole, maraîcher" (Il Salone mondiale vitivinicolo, arboricolo, orticolo). Vinitech e Sifel sono uniti da quatttro punti che simboleggiano i quattro poli della fiera.
Attorno al quadrato, il sistema di pittogrammi presenta i temi trattati nell’ambito del salone, i prodotti e i servizi proposti. Questo sistema iconografico crea un quadro declinabile e dinamico che posiziona Vinitech-Sifel come un crocevia per i network professionali di queste filiere.
 
L'offerta sarà così organizzata attorno ai quattro poli su una superficie espositiva di 65.000 mq: "Tecniche per le colture" (21.500 mq), "Imbottigliamento e confezionamento" (13.500 mq), "Attrezzature per cantina" (24.000 mq) e "Servizi e formazione" (4.000 mq).
 
Una volontà d’interscambio tra le filiere
Per rispondere a pieno alle evoluzioni delle filiere, gli organizzatori hanno condotto un’analisi qualitativa sulle aspettative di espositori e visitatori. Dai risultati ottenuti e dopo una riflessione condotta all’interno dell’equipe organizzativa, il filo conduttore dell'edizione 2016 sarà la trasversalità con il 40% della sua offerta e il 40% delle conferenze del Forum delle idee dedicate alle filiere vitivinicola, frutta e ortaggi.
Dal punto di vista dell’esposizione, Vinitech-Sifel sviluppa quest’anno l’offerta Frutta e ortaggi nell’ambito dei quattro poli e non nell’ambito di spazi specifici come in precedenza. La fiera attua inoltre un percorso specifico "frutta & ortaggi", che guiderà gli operatori.
 
Una forte dimensione internazionale
La 20° edizione di Vinitech-Sifel sarà mondiale sia dal punto di vista dei Paesi rappresentati (70) dai visitatori, dagli espositori e dai marchi. Si stima che il 20% degli 800 espositori attesi sarà internazionale.
 
Una strategia di promozione attiva è stata attuata in collaborazione con numerosi partner (tra i quali Promosalons e Interco) per favorire la visita di compratori provenienti da tutto il mondo: decision maker, grandi industriali e produttori e responsabili di cooperative. Il salone organizza in modo particolare per i gruppi di visitatori internazionali un programma su misura di visite tecniche in grandi aziende vitivinicole.
Sarà riproposta la convenzione internazionale d’affari che permetterà agli operatori di allacciare contatti ultra selezionati grazie ad appuntamenti BtoB programmati prima dell’evento. Il format di questi incontri è stato ottimizzato per consentire un numero maggiore di appuntamenti.
 
L'appuntamento con l'innovazione
Packaging, servizi, attrezzature qualunque siano i settori, saranno esposte, nelle corsie e nell’ambito del Forum delle idee, le ultime novità dei costruttori. Tre appuntamenti specifici valorizzeranno le innovazioni più importanti e le tecniche più innovative: 
  • Lo spazio "Novità e innovazioni" che presenterà le ultime attrezzature  presentate dagli espositori nell’ambito dei Trofei dell’Innovazione (palmares svelato a partire dal mese di settembre) e le aziende vincitrici dei Trofei Oenovation (organizzati da Technopole Bordeaux   Montesquieu in collaborazione con Vinitech-Sifel).
  • Uno spazio di dimostrazione "innovazioni live" e prove di macchine.
  • Uno spazio dedicato alle conferenze (circa quaranta) che affronteranno temi d’attualità, d’innovazione e prospettiva. Alcuni dibattiti affronteranno temi trasversali alle filiere vitivinicola e frutta & ortaggi. Eccone alcuni esempi: l’adattamento al cambiamento climatico, l’utilizzo di fitosanitari, la cessione di aziende agricole e la dinamica imprenditoriale, le innovazioni tecnologiche e i nuovi processi (attrezzature, enologia), l’agroecologia.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 228.829 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner