BASF e l'impegno all'utilizzo corretto e sostenibile degli agrofarmaci

L'azienda è stata protagonista della giornata formativa organizzata da Train-Agro dove il focus era sulla corretta applicazione degli agrofarmaci e dei benefici in termini di sostenibilità

Info aziende
uso-corretto-agrofarmaci-incontro-trainagro-fonte-basf.jpeg

Efficace la prova dimostrativa con l’utilizzo di un tracciante fluorescente che ha permesso di visualizzare la deriva e le relative azioni correttive

La divisione Agricultural solutions di BASF Italia ha partecipato alla giornata dimostrativa organizzata nell'ambito del progetto Train-Agro che ha l'obiettivo di promuovere, presso le aziende agricole lombarde, attività informative e dimostrative sul tema dell'uso sostenibile e responsabile degli agrofarmaci.

La giornata, che si è tenuta il 24 ottobre presso l'azienda agricola Nettare dei Santi a San Colombano al Lambro (Mi), ha visto la partecipazione di esperti BASF nell'area tecnica e normativa.
A loro il compito di introdurre il tema della sostenibilità legata agli agrofarmaci, la loro corretta applicazione e l'importanza delle misure di mitigazione, occupandosi anche di sistemi di precision farming per l'irrorazione. Particolarmente efficace e apprezzata dai partecipanti la dimostrazione in campo, che ha simulato la distribuzione dell'agrofarmaco attraverso l'applicazione di un tracciante fluorescente sulla parete fogliare di un vigneto.

Il percorso sviluppato da BASF, in collaborazione con i partners di Train-Agro e le aziende Braglia e Bulzoni, aveva l'obiettivo più ampio di mostrare agli agricoltori i benefici ambientali, sociali ed economici che derivano da una corretta applicazione degli agrofarmaci e delle problematiche legate al fenomeno della deriva, presentando gli accorgimenti necessari e l'utilizzo degli strumenti tecnologici di alta precisione che permettono una distribuzione mirata dei prodotti.
 
Simulazione tracciatura agrofarmaco su vite

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.328 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner