Perché AgroNotizie inizia a parlare di cibo…

Al via una serie di monografie sulle eccellenze del territorio prodotte ogni giorno dagli agricoltori italiani, le migliori alleate nel piatto per un ideale stile di vita

Ivano Valmori di Ivano Valmori

ortofrutta-agroalimentare-frutta-verdura-by-comugnero-silvana-fotolia-750.jpeg

Al via Ciboteca italiana, rubrica dedicata alle eccellenze ortofrutticole del made in Italy
Fonte foto: © Comugnero Silvana - Fotolia

Da oltre 19 anni AgroNotizie pubblica informazioni sulle innovazioni in agricoltura.
Da poco abbiamo superato i 70.000 articoli pubblicati ed AgroNotizie inizia ad assumere il ruolo di “biblioteca online dell’agricoltura” con la storia di ciò che è accorso dal 2001 ad oggi.
Oggi nasce questa nuova rubrica, Ciboteca italiana, destinata a parlare del prodotto agricolo italiano con un occhio particolare verso il consumatore finale.

Perché questa scelta? Vogliamo forse seguire l’onda delle centinaia di format televisivi, radiofonici, siti, blog, social che parlano di cucina, chef e mille modi di mangiare?
In realtà nulla di tutto ciò.
L’idea parte da una considerazione semplice e, per certi versi, banale.

Produciamo il migliore prodotto agroalimentare al mondo, tutti vorrebbero acquistare e nutrirsi di cibo made in Italy ma in pochi sanno realmente le “fondamenta” su cui si basa tutto questo: le caratteristiche salutari, nutraceutiche e nutrizionali di tutte quelle eccellenze che vengono prodotte giornalmente dai nostri agricoltori. Spesso nemmeno i nostri agricoltori…
Per questa ragione diamo inizio a questa rubrica di AgroNotizie che raccoglierà, in modo organico, una serie di monografie sugli oltre 300 prodotti alimentari freschi che vengono prodotti in Italia.

E non lo faremo con articoli prodotti direttamente dalla nostra redazione ma attraverso una collaborazione instaurata con Stefania Ruggeri, ricercatrice e nutrizionista del Crea e Professore incaricato nel Corso di Laurea in Scienze della Nutrizione Umana alla Facoltà di Medicina Tor Vergata di Roma (www.stefaniaruggeri.it) prenderà in esame le proprietà nutrizionali (perché i valori sono già del Crea) e ci racconterà proprietà nutraceutiche  raccogliendole dalle ricerche scientifiche più recenti. Stefania Ruggeri suggerirà anche consigli per un buon consumo e delle ricette nutrizionalmente valide e gustosissime (qui trovate il suo ampio percorso professionale). La conosco da anni e ho avuto occasione di lavorare con lei per diverse attività divulgative: coordina tra l'altro oggi il gruppo di ricerca “Nutrizione e stili di vita in età fertile, in gravidanza e nell’età evolutiva per la prevenzione di patologie congenite, del sovrappeso e dell’obesità”; penso che nessuno meglio di lei sarà in grado di raccontare come il frutto della passione e del sudore di oltre un milione di agricoltori sia il migliore alleato sul piatto per un ideale stile di vita.

Per ogni alimento prenderà in esame i valori nutrizionali, le caratteristiche nutraceutiche e tutte quelle curiosità che permetteranno di vedere ogni prodotto agroalimentare fresco italiano non solo come “una merce per sfamare” ma come “l’essenza del vivere bene”.
Per ogni alimento, inoltre, il giornalista Lorenzo Cricca, che coordina questo progetto, realizzerà una raccolta di informazioni per far capire le varie “tipologie” di ogni prodotto agricolo ed i consigli su come sceglierlo, conservarlo e prepararlo per il consumo o per l’uso in cucina.

Si tratta di un progetto ambizioso e, ovviamente, molto lungo. Siamo consapevoli che ogni maratona inizia sempre con un primo passo… e con questo articolo il viaggio inizia. La rotta è tracciata. La meta lontana.
Ma, come diceva mio nonno: “Sii paziente, Ivano. Solo raccogliendo con calma ogni singola ciliegia, con tempo, passione e perseveranza, si riesce a farne un bel paniere”.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: agroalimentare ortofrutta made in italy cibo e alimentazione

Rubrica: Ciboteca italiana

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 262.729 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner