Nord Italia, obiettivo la promozione agroalimentare digitale

Tanti strumenti in campo in Emilia Romagna per accrescere l'internazionalizzazione della filiera agroalimentare. Contributi in Veneto per le aziende vitivinicole, domande fino al 15 novembre

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

vino-rosso-bicchiere-bottiglia-by-igor-klimov-fotolia-750x536.jpeg

Prodotti agroalimentari e vini emiliano romagnoli alla prova della promozione digitale
Fonte foto: © Igor Klimov - Fotolia

Veneto

Vino, 13,7 milioni di euro per il sostegno alle aziende
Deliberata l'apertura dei termini per la presentazione delle domande di contributo per gli investimenti delle aziende vitivinicole di produzione, trasformazione e commercializzazione, con l'obiettivo di sostenere la crescita della competitività. Il plafond per il bando biennale, con annualità 2021, è di 13,7 milioni di euro, ripartiti equamente per aziende agricole e aziende agroalimentari. La misura di investimento nel Programma nazionale di sostegno per il settore prevede contributi a fondo perduto per le aziende agricole (40% della spesa per le aziende agricole, 30% per quelle di trasformazione). Ammesse le domande per l'acquisto di attrezzature di cantina. La scadenza per la presentazione delle domande ad Avepa è in data 15 novembre 2020.
 

Emilia Romagna

Agroalimentare, promozione digitale per rafforzare l'internazionalizzazione della filiera
La Regione mette in campo nuovi strumenti per rafforzare la penetrazione delle eccellenze agroalimentari emiliano-romagnole in due mercati strategici come Germania e Canada. #MadeinER, il nuovo programma per l'internazionalizzazione della filiera agroalimentare e del turismo enogastronomico, punta a una forte promozione digitale, tramite incontri B2B virtuali, lezioni di educazione al gusto online, esibizioni di show cooking e un forte sviluppo dell'ecommerce. L'utilizzo delle moderne tecnologie informatiche come piattaforme digitali e portali web e app, dovrebbe così dare una forte accelerazione ai progetti e alle azioni promozionali fatte sia in terra tedesca che in terra canadese nell'era pre-Covid. Per quanto riguarda la Germania, fra gli appuntamenti più importanti, troviamo un concorso riservato a ristoratori locali, un'iniziativa di show cooking e la promozione di prodotti alimentari e vini a Francoforte, oltre a incontri B2B con circa 15 buyer tedeschi rivolti a 88 aziende agroalimentari emiliano-romagnole. In Canada sarà invece sviluppato un progetto internazionale con le Camere di commercio italiane a Montréal e Vancouver, e a questo si aggiunge una masterclass dedicata alla cultura gastronomica regionale organizzata a novembre in collaborazione con Casa Artusi. Sempre qui si cercherà poi di potenziare l'ecommerce, visti i forti volumi di crescita in tutto il Canada in questo segmento.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 243.855 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner