Soave Versus, un brindisi al patrimonio agricolo globale

Il Soave festeggia con i suoi winelover il prestigioso riconoscimento Fao. Dal 31 agosto al 2 settembre a Verona si parlerà inoltre di cru ed enoturismo

soave-versus.jpg

Verona, Palazzo della Gran Guardia, 31 agosto-2 settembre 2019

In alto i calici sul cielo di Verona dal 31 agosto al 2 settembre 2019, per un'edizione di Soave Versus dedicata al riconoscimento come patrimonio agricolo globale. La manifestazione è organizzata da Consorzio di tutela vini Soave e Recioto di Soave e supportata dalla Camera di commercio di Verona e Banco Bpm.

Tre giorni dedicati ai valori che hanno reso questo territorio un patrimonio mondiale. I suoi viticoltori e i vini, rappresentati dalle più di 40 aziende e i loro vini in tutte le loro sfumature e cru, la bellezza del suo paesaggio con le panovisioni e le opportunità offerte dal territorio.

Il ricco programma della manifestazione sarà aperto da un convegno sull'enoturismo. Sabato 31 agosto alle ore 17 saranno protagonisti del dibattito condotto da Federico Quaranta, Roberta Garibaldi, autrice del Rapporto sul turismo enogastronomico italiano, Clelia Puzzo, del segretariato Fao, Filippo Magnani, creatore di Fufluns, la prima agenzia in Italia specializzata in turismo enogastronomico, Simona Rossotti, direttrice Gal Baldo –Lessinia, Riccardo Borghero – Camera di commercio di Verona, Great wine capitals, Ruggiera Sarcina, della Camera di commercio del Canada e Simone Visentini, Associazione ristoranti tipici di Verona.
La serata continuerà con i protagonisti della puntata di Linea Verde dedicata al riconoscimento, con degustazioni e show cooking e gran finale con il Vespa club Verona, con la presentazione dell'Aida storica del 1913 e con la Strada del vino Soave.

"Soave Versus è sempre stato un momento in cui le aziende, prima del momento più importante dell'anno, quello della vendemmia, incontrano i propri clienti in uno dei luoghi più rappresentativi della città di Verona – dice Aldo Lorenzoni, direttore del Consorzio – quest'anno abbiamo un motivo in più per riunirci con tutti i produttori e chi ci segue da tanti anni. Il riconoscimento Fao ci ha portato davanti a nuove sfide anche in chiave di accoglienza enoturistica e il territorio è pronto ad affrontarle".

Domenica 1° settembre spazio agli abbinamenti tra il Soave e varie prelibatezze gastronomiche. Con Francesca Negri, Enrico Croatti (chef due stelle Michelin) e il macellaio Massimo Santacà si farà un viaggio tra i cru del Soave e il piacere del gusto con le ostriche e la carne. Chiusura della serata con il Consorzio partner di quest'anno, il Gorgonzola Dop che stupirà i presenti con l'abbinamento con il Recioto di Soave Docg.

Lunedì 2 settembre la giornata sarà come di consueto dedicata all'Ais e al concorso del Migliore sommelier di Soave, che vede ogni anno tanti giovani sfidarsi a colpi di calice. Mattatore della serata sarà Alessandro Scorsone che assieme ai Ristoranti tipici di Verona guiderà i winelover in un percorso di tradizione culinaria veronese e vino Soave.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 202.215 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner