Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Fem, al Vinitaly premiati i vini trentini

Il concorso "ENOtecnico valorizzazione VINIterritorio" ha visto la partecipazione di centoundici etichette in gara e quattro tipologie di vino ovvero Teroldego, Marzemino, Traminer aromatico e Gewürztraminer

concorso-vini-premiazione-fonte-fem.jpg

Il concorso si è svolto il 5 e 6 aprile a San Michele

Nella prestigiosa cornice di Vinitaly si è svolta oggi, 16 aprile 2018, la cerimonia di premiazione del concorso "ENOtecnico valorizzazione VINIterritorio". Organizzato dalla Fondazione Edmund Mach, il concorso si è svolto il 5 e 6 aprile a San Michele col patrocinio dei Comuni della Piana Rotaliana e la collaborazione delle sezioni trentina e altoatesina di Assoenologi.

Hanno preso parte all'evento il presidente Fem, Andrea Segrè, il presidente del Consorzio vini del Trentino, Bruno Lutterotti, il direttore generale, Sergio Menapace, e il dirigente del Centro istruzione e formazione, Marco Dal Rì.
 
L'evento si è svolto nello stand dedicato ai vini della cantina Fem. Il presidente Segrè ha spiegato: "Si tratta di un concorso enologico a tutti gli effetti, ma caratterizzato da una forte valenza didattica, visto il forte coinvolgimento degli studenti che hanno contribuito alla fase organizzativa ma anche di degustazione e valutazione a fianco degli esperti".

Centoundici etichette in gara, 55 cantine della regione Trentino Alto Adige-Südtirol, quattro tipologie di vino ovvero Teroldego, Marzemino, Traminer aromatico e Gewürztraminer, tre commissioni e una trentina di esperti tra enologi, enotecnici, sommelier e giornalisti del settore.
Un concorso enologico vero e proprio, autorizzato dal Mipaaf, con l'obiettivo di far conoscere le unicità delle produzioni enologiche di territorio: vitigni autoctoni o interpretazioni territoriali di vitigni internazionali. 

Scopri tutti i vincitori delle categorie in gara

Nella stessa occasione sono stati consegnati gli attestati del 5° corso di wine export management e la presentazione della pubblicazione "Vinum Sanctum, vinum de Xanto" sull'origine della denominazione "Vino santo". 
Infine il brindisi con i vini dell'azienda agricola della Fondazione e l'assaggio dei prodotti preparati dagli studenti dell'indirizzo trasformazione agroalimentare della formazione professionale.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner