Syngenta, tra il lancio di Taegro e il ringraziamento agli agricoltori

Il nuovo fungicida biologico di origine naturale sarà presentato il prossimo 22 aprile alle ore 18. L'azienda ringrazia inoltre con un video i protagonisti della filiera alimentare

syngenta-ringraziamento-aprile-2020-fonte-syngenta.png

Le novità di Syngenta arrivano via streaming

In questa situazione di emergenza coronavirus, le novità arrivano via streaming.

Syngenta infatti, attraverso un webinar in programma il prossimo 22 aprile alle ore 18, presenterà Taegro, il nuovo fungicida biologico di origine naturale a base di Bacillus amyloliquefaciens ceppo FZB24.

Grazie al ceppo FZB24, il prodotto si differenzia in modo significativo, per caratteristiche ed impieghi, da altre soluzioni in commercio. Ad ampio spettro d'azione, è indicato per la protezione di vite e colture orticole da botrite, oidio, bremia e sclerotinia sia all'interno di programmi di difesa integrata sia in agricoltura biologica.

Scopri come partecipare al webinar. Registrati a questo link.


Un ringraziamento all'agricoltura che non si ferma

Ma non solo novità. Perché Syngenta ringrazia, con un video e una campagna stampa e social, i protagonisti della filiera alimentare che ogni giorno continuano instancabilmente a garantire cibo sano e sicuro al nostro Paese.

Il video, realizzato dal regista Luca Marconato e con le parole dell'amministratore delegato Italia Riccardo Vanelli, è un messaggio semplice e diretto.

"Ora più che mai bisogna ricordarsi di ogni singolo lavoratore di questa importante filiera - ha sottolineato Vanelli - che con il suo lavoro e il suo impegno contribuisce ad alimentare un Paese che non si arrende. Il nostro pensiero e sostegno è rivolto a tutti coloro che con le loro mani si prendono cura della terra, a quelli che aiutano a proteggere i raccolti, a chi produce materie prime per l'industria e a chi trasporta il cibo per farlo arrivare sulle nostre tavole. A tutte queste persone, uomini e donne, che stanno lavorando instancabilmente, perché hanno radici solide e uno sguardo fiero rivolto al futuro. A questa filiera che non si ferma, tutti noi di Syngenta vogliamo dire grazie".